giacobbo. ONLINE IL NUOVO LAVORO SU SATANA DI FRANCESCO VANNUCCI

Il ricercatore del mistero, collaboratore stretto del portale www.luoghimisteriosi.it vive a Pistoia ma è originario di Quarrata
Francesco Vannucci

QUARRATA. È online da qualche giorno il nuovo documentario proposto da Isabella Dalla Vecchia e Sergio Succu del sito www.luoghimisteriosi.it che vede i testi curati dal quarratino Francesco Vannucchi.

Un documentario di circa 30 minuti che ha però richiesto un lavoro immane da parte dell’autore quarratino che occupandosi anche di “esplorazioni, fotografie, filmati dei luoghi, castelli, chiese, borghi insoliti della Toscana settentrionale” fa parte dello staff del noto portale nella sezione della Toscana e in qualità di “ricercatore ed esploratore” fornisce una collaborazione continua con materiali, documentazioni, foto e video alla redazione.

L’Avversario, Il diavolo e l’inferno nell’iconografia cristiana è l’ultimo lavoro completo in ordine di tempo realizzato per il sito dopo quello sulla Magione Templare (Castello della Magione), complesso architettonico presente a pochi chilometri da Poggibonsi (Siena).

Vannucci prima della stesura del testo ha compiuto “fervidi studi notturni”, leggendo decine di testi ed ha compiuto innumerevoli viaggi tra Firenze, Bologna, Tuscania, Arezzo, Pisa, Orvieto, San Gimignano, Siena e Pistoia assieme ai suoi inseparabili compagni di viaggio, Gianluca Cinquilli e Mirko Urso (anche essi dello staff della Toscana, ndr) “per realizzare decine di video e centinaia di foto”.

Una scena del documentario

“Ne è seguita – spiega Francesco Vannucci – la redazione di uno scritto di circa una cinquantina di pagine che condensa le riflessioni e le conquiste culturali di un percorso simbolico piuttosto arduo e sicuramente molto sofferto”.

Fondamentale il lavoro di montaggio di Isabella Della Vecchia e l’opera di doppiaggio di Sergio Succu.

“Tutto questo – aggiunge Francesco Vannucci — per giungere ad un documentario di circa trenta minuti, che sublima alchemicamente uno sforzo che non è solo una ricerca, bensì un frammento di vita, una sorta di formula magica, nella quale abbiamo inteso sigillare un messaggio segreto, una piccola, grande rivelazione che spero possa essere un buon viatico per altri viaggiatori sulla strada infinita della conoscenza”.

Mi vergogno un pò a dirlo – conclude — ma, alla soglia dei 47 anni (e la numerologia non fu mai così appropriata!) mi ritrovo in preda ad una certa emozione, proprio come se fossi un autentico ragazzino …”.

Satana, pene infernali, torture, tutto questo è: l’Avversario

Nel medioevo, la figura di un’entità sovrannaturale, di origine malefica, il diavolo, si radicò a tal punto nell’immaginario collettivo di una intera epoca che la sua presenza risulta tutt’ora fortemente pervasiva, anche nella nostra cultura contemporanea:

il suo nome è Satana.

Nella religione cristiana, Satana è l’incarnazione stessa del principio del male, un’entità malvagia, che regna in un mondo di tenebre, direttamente contrapposto a Dio ed al suo regno di Luce.

Ma cosa succede quando un’entità astratta prende così forma nella mente umana, tanto da divenire un incubo così ossessivo, così vero, che si trasforma in realtà?

Andrea Balli

[andreaballi@linealibera.info]

 

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email