IL PEDIATRA È UN DIRITTO: I BAMBINI E LA POLITICA SENZA VOLTO

La Montagna dice “no” all’ennesimo taglio dei servizi, ma politica era in ascolto?

SAN MARCELLO. Babbi, mamme e tanti bambini ieri alla manifestazione per riavere il pediatra sulla Montagna Pistoiese e per dire basta ai tagli continui alla sanità, che non sono lineari come qualcuno o qualcuna venuto/a in montagna per fare passerella ha detto, ma che anzi colpiscono sempre le solite zone, quelle in cui non ci sono numeri appetibili per la politica.

Tutto è ridotto a numeri e a logiche economiche di convenienza, ma i bambini non sono o non dovrebbero essere numeri e solo una società senza futuro può considerarli tali.

Molti anche i rappresentanti della politica senza volto, e non solo per l’obbligo della mascherina, intenti più a marcare il territorio con con il loro segno distintivo, le chiacchere (parola è termine troppo nobile per essere usato), che a risolvere i problemi.

E la conferma è arrivata puntuale.

Sandra Vega, una delle mamme salita sul piccolo palco ad inizio manifestazione ha chiesto, rivolgendosi ai politici presenti: “È vero che state cercando di fare qualcosa, oppure cercate solo di giustificarvi?”

La risposta tangibile arriva subito puntuale con il primo intervento dei politici: “Stati generali della sanità e consulta per la montagna”. In arrivo quindi altri tavoli per discutere, mentre in partenza ci sono ancora servizi come ad esempio quello vaccinale, ridotto a due soli giorni, la guardia medica che viene accorpata, il pediatra “smottato” a Pistoia, i giorni di prelievo di plasma ulteriormente ridotti.

Sul finire riprende la parola Eva Giuliani, rappresentante del Crest, Comitato regionale emergenza sanità toscana, “Spero che i genitori non indietreggino di un passo. Spero che i cittadini della Montagna Pistoiese abbiano buona memoria e sappiano esercitare con attenzione il loro diritto di voto.”

Ma i politici del non ascolto, fatta la loro apparizione, hanno pensato bene di iniziare a sciamare.

Marco Ferrari
[
marcoferrari@linealibera.info]

Rimani aggiornato con le notizie della Montagna Pistoiese:

 

#Telegram

#Twitter

#Facebook

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT64H0306913834100000008677 su Intesa San Paolo Spa - Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email