IL PRIMO RIFUGIO DEL LAGO SCAFFAIOLO DEL 1878

Costruito per iniziativa del Cai di Firenze e il contributo della sezione di Bologna, fu il primo dell’Appennino tosco-emiliano, dopo pochi anni era però già in rovina
Il rifugio del Lago Scaffaiolo agli inizi del ’900

MONTAGNA PISTOIESE. Il primo rifugio costruito al Lago Scaffaiolo risale al 1878, per iniziativa del Cai di Firenze e il contributo della sezione di Bologna e fu il primo dell’Appennino tosco-emiliano.

Più che un rifugio era un modesta costruzione.

Viene descritta con dovizia di particolari nella cronaca di Fra Fazio, testimone e frizzante narratore della cerimonia di inaugurazione, per il giornale La Vedetta di Firenze.

«La capanna-ricovero che s’inaugura in quest’occasione è una costruzione bislunga fatta di pietre murate con calce, relativamente bassa e coperta con un tetto di lastre di pietra.

All’esterno c’è una una porta e ci sono tre piccole finestre che rispondono dal lato di mezzogiorno verso il lago; internamente la capanna consiste in un’ampia stanza di ricovero ed in un’altra stanza più piccola che serve di deposito e di magazzino per la legna.

Nel centro della stanza c’è un cammino, ci sono delle seggiole, dei pancacci, c’è un tavolo, vi sono attaccapanni e vi saranno in seguito anche tutti gli altri oggetti che possono servire ai bisogni dei viaggiatori che per causa d’intemperie siano stati costretti a rifugiarsi là»1.

Non durò molto e dopo pochi anni il piccolo edificio era già in rovina a causa dell’inclemenza delle stagioni e per gli atti di vandalismo dei pastori.2

Il lago e le sue leggende saranno trattati nella conferenza di domani, domenica 3 febbraio alle ore 16, a Palazzo Achilli di Gavinana, dal dott. Simone Vergari vedi: “Il lago delle paure”, a Palazzo Achilli di Gavinana.

[Marco Ferrari]

___

1Fra Fazio, Inaugurazione del rifugio al Lago Scaffaiolo, in Bollettino del Club Alpino Italiano, vol. XII, n. 35, 3° trimestre, 1878

2Club Alpino Italiano, Il Lago Scaffaiolo e il suo nuovo rifugio, Luigi Parma, Bologna, 1926

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT09G0626013807100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email