IL SEGRETARIO NAZIONALE SAP PAOLONI SU MONTALE: L’ASSESSORE SI VERGOGNI E SI DIMETTA

Le reazioni del segretario generale del Sindacato Autonomo di Polizia
Stefano Paoloni (Sap)

ROMA — MONTALE. «Scandaloso quanto accaduto quest’oggi durante la pausa in consiglio comunale a Montale, in provincia di Pistoia. Come può un assessore, dunque un rappresentante delle istituzioni, commentare una mozione per l’intitolazione di una via o piazza ai caduti delle Forze dell’Ordine, dicendo che questi sono dei fascisti».

A dichiararlo è Stefano Paoloni, Segretario Generale del Sindacato Autonomo di Polizia (Sap).

Durante la pausa del consiglio comunale, mentre un gruppo di persone parlava della mozione, come riscontrabile dalla registrazione audio del consiglio al minuto 2.52.00, una persona ha chiaramente detto: “Un intervento sulle forze dell’ordine […] no, quelli sono fascisti […]”. A proferire tali parole sarebbe stato l’assessore alla cultura del comune di Montale (maggioranza PD), Alessandro Galardini.

«L’assessore Galardini si vergogni e si dimetta – tuona Paoloni -. Come può un rappresentante delle istituzioni infangare la memoria dei nostri caduti, accecato da una becera ideologia che non ha rispetto neanche di chi ha versato del sangue per servire il Paese.

Le forze dell’ordine appartengono ad una istituzione che ha tra i propri compiti quello di garantire al nostro Paese libertà e democrazia.

Galardini non può ricoprire quel ruolo dopo questa esternazione irrispettosa. Ci auguriamo – conclude – che il sindaco di Montale prenda le distanze da questo assessore e lo estrometta dalla Giunta».

[riccita – sap nazionale]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email