IMBRATTA EDIFICI PUBBLICI NEL CENTRO STORICO, INDIVIDUATO E INSEGUITO UN TREDICENNE

Nei primi giorni dell’anno, la Polizia Municipale ha intensificato anche i controlli sulla sicurezza stradale: fermati conducenti in stato di ebbrezza, tra i quali una donna che circolava con la patente sospesa, e un uomo con la patente scaduta e su un’autovettura sprovvista di assicurazione

Controlli della Polizia Municipale di Pistoia

PISTOIA. Grazie alle segnalazioni arrivate da alcuni residenti, nei giorni scorsi la Polizia Municipale di Pistoia è intervenuta per l’imbrattamento di edifici pubblici in diverse vie del centro storico da parte di ignoti.
Insieme alla pattuglia che opera a piedi in centro storico e con l’ausilio della Polizia di prossimità, gli agenti del Pronto intervento hanno diramato le ricerche per individuare i responsabili del danno, segnalati prima in piazzetta Sant’Atto e in altre vie del centro storico, poi nel Parco di Monteoliveto. Dopo un lungo inseguimento a piedi e con i mezzi di servizio, uno degli autori è stato rintracciato in via Salvo D’Acquisto.

Un aiuto determinante, oltre che dalle segnalazioni pervenute alla centrale operativa dai cittadini, è arrivato dalle immagini delle telecamere del sistema di videosorveglianza, grazie alle quali è stata fornita agli agenti una sommaria descrizione dell’abbigliamento del ragazzo.
Gli agenti intervenuti si sono trovati di fronte un adolescente di 13 anni residente a Pistoia, il quale, dopo essere stato redarguito verbalmente per la condotta, è stato riaccompagnato a casa e affidato ai genitori. L’identificazione non è stata semplice in quanto, dopo essersi dato alla fuga correndo a piedi per le vie della città, il ragazzo ha fornito false generalità.
Per il danno provocato al patrimonio pubblico verrà elevata una sanzione amministrativa pecuniaria ai sensi dell’articolo 3 del Regolamento comunale recante le disposizioni in materia di convivenza nell’ambito del territorio comunale.

Inoltre, l’accaduto sarà segnalato alla Procura dei Minori del Tribunale di Firenze e ai servizi Sociali comunali per gli adempimenti di competenza.
Nella prima settimana dell’anno si sono intensificati anche i controlli sulla sicurezza stradale.
Giovedì 5 gennaio è stato rintracciato un automobilista di 62 anni che circolava su un’autovettura sprovvista di copertura assicurativa e già di proprietà del Demanio a seguito di una precedente confisca. Inoltre, l’uomo aveva la patente scaduta e, considerato che per la seconda volta veniva sorpreso alla guida di un veicolo privo di assicurazione, la patente gli verrà sospesa per due mesi, mentre la sanzione sarà di 1.842 euro, con il veicolo rimosso e consegnato al Demanio per la demolizione.
Nella stessa giornata, a seguito di un sinistro stradale, uno dei coinvolti si è allontanato senza fermarsi. Una volta rintracciato è stato sanzionato per guida in stato di ebbrezza e per non aver fornito i propri dati all’altro conducente.
Ancora, sabato 7 gennaio, durante un ordinario controllo, la pattuglia ha intercettato un veicolo la cui conducente circolava con patente sospesa a seguito di un precedente provvedimento per guida in stato di ebbrezza.

La stessa è stata nuovamente trovata in stato di ebbrezza, dunque la patente le verrà revocata. Il veicolo, che è anche risultato privo di revisione, è stato rimosso con il carro attrezzi per evitare che potesse nuovamente guidarlo. La donna dovrà pagare, oltre alle spese di rimozione saldate sul posto, un totale di 900 euro di sanzioni amministrative.
[comune di pistoia]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT64H0306913834100000008677 su Intesa San Paolo Spa - Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email