IMPORTO TROPPO ELEVATO PER CREARE IL “BRAND PER PRATO”

M5S PRATOPRATO. Il M5S ritiene che l’idea di creare un “brand” per Prato, con annessa promozione, sia giustissima, così come avevamo richiesto mesi fa in una mozione che però il Pd ha puntualmente bocciato.

Troviamo invece incomprensibile sia il costo che il metodo che l’amministrazione sta adottando per creare il brand e promuoverlo.
Infatti a nostro avviso l’importo di 60.000 euro è troppo elevato, e il non passare da bando pubblico ma da un affidamento diretto preceduto da un semplice avviso di manifestazione d’interesse, risulta una procedura non in linea con le disposizioni vigenti.

Difatti i 60 mila euro sono stati artificiosamente frazionati in due ovvero un importo da € 39.990 più un altro da € 20.000, il tutto per rimanere sotto la soglia dei 40 mila euro previsti dal Tuel in materia di affidamento diretto da parte di un Comune.

Ci chiediamo dunque perchè l’amministrazione comunale non ha provveduto ad emettere un regolare bando pubblico, visto che anche gli affidamenti diretti sotto i 40mila euro sono previsti solo per casi straordinari ed eccezionali e di natura temporanea.

I bandi, a differenza degli affidamenti diretti, così come ha ribadito l’Anti Corruzione nella missiva al Comune di Prato, garantiscono trasparenza, rotazione tra i fornitori e un risparmio per le casse del Comune.

Invitiamo infine tutte le società aventi i requisiti previsti nell’avviso a partecipare e ad inviarci segnalazioni di eventuali irregolarità. Procederemo comunque a depositare una question-time per il prossimo Consiglio e ad inviare relativo esposto alla Corte dei Conti per segnalare le irregolarità riscontrate.

Gruppo Consiliare M5S Prato

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento