IN ARCHIVIO L’EDIZIONE 2019 DEL PISTOIA BLUES

Ben Harper e i criminali innocenti

PISTOIA. E così possiamo mettere in archivio anche questa edizione, la quarantesima, del Festival Blues che nel corso degli anni ha portato ad esibirsi, tra il palazzo di Giano e il Duomo, i migliori artisti della scena musicale.

Ebbene si, sono passati tutti da Pistoia i più grandi, ci piace citare solo il Maestro, B.B.King per non fare torto a nessuno.

La famiglia Tafuro ha realizzato, per celebrare degnamente il compleanno numero 40 del festival musicale più longevo d’Europa (così dicono le cronache) una festa musicale che ha accontentato tutti (o scontentato, dipende dai punti di vista, ma si sa, da queste parti criticare senza partecipare sembra essere sport olimpico).

Si perchè la prima sera c’erano eventi live sparsi per tutto il centro storico e artisti che ci auguriamo di rivedere presto sul palco principale di piazza Duomo, come ad esempio la bravissima e graffiante Gianna Chillà, e sul main stage gran regalo per tutti con la esplosiva esibizione di Ana Popovic e dei Black Stone Cherry.

La sera del sabato i più giovani (ma non solo) si sono divertiti con lo spettacolo dei Thirty Seconds To Mars, che hanno coinvolto il pubblico facendo anche salire sul palco alcuni fortunati spettatori.

La domenica sera è stata una manna per i puristi del Blues, con Eric Gales, spettacolare chitarrista mancino, bravissimo e della garanzia Robben Ford, il tutto preceduto dall’esibizione del gioiellino pistoiese Michele Beneforti, che si divide regolarmente tra Italia e States.

Lunedi è stata la volta di Noel Gallagher, che ha tenuto lo show che  tutti si aspettavano, ordinato preciso, e con gradevole musica che allietava anche i meno ben disposti verso la metà degli ex Oasis.

Martedì la piazza ha ospitato(fuori festival) una leggenda della canzone Italiana, Antonello Venditti: tanti spettatori che il cantante romano ha coccolato per più di tre ore.

Mercoledì scorso la serata finale, una grande chiusura con Ben Harper, sold out annunciato da tempo e tutti contenti e plaudenti.

Il chitarrista cantante californiano non ha deluso, anzi, ha viaggiato tra le note con maestria e grande professionalità, accompagnato sapientemente dai suoi Innocent Criminals.

Grande entusiasmo dunque per questo Festival Blues che ogni anno porta magia e arte tra le pietre della bellissima piazza Duomo, e addetti ai lavori e non…

Stiamo già aspettando con impazienza di conoscere il cast del Pistoia Blues Festival edizione numero 41.

Gianluca Risi

 

2
3
4
5

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email