IN ARRIVO 42 NUOVI DISSUASORI DI VELOCITÀ

I lavori partiranno martedì 31 maggio da via Modenese per proseguire, poi, in via San Felice e Piteccio, dove è previsto anche il posizionamento di un pannello che indica la velocità. L’investimento previsto è di quasi 150 mila euro
Un esempio di dissuasore
Un esempio di dissuasore

PISTOIA. Da martedì 31 maggio partirà l’installazione di quarantadue dissuasori di velocità in dodici strade cittadine.

È un intervento programmato dall’amministrazione comunale al fine di ridurre l’incidentalità e le situazioni di pericolo dovute all’alta velocità, ma soprattutto per salvaguardare la sicurezza pedonale e veicolare in ambito urbano o comunque in zone, in cui il limite di velocità è inferiore a 70 km/h.

Si tratta di 42 colonnini che saranno installati ai margini della carreggiata entro i quali possono essere collocati all’occorrenza rilevatori di velocità.

I lavori verranno realizzati dalla ditta Taglioli di Sasso Marconi (Bo) – individuata tramite gara pubblica – per un investimento complessivo di quasi 150 mila euro che comprende la fornitura dei box, la realizzazione di adeguate piazzole e della base su cui collocare i dispositivi, oltre a lavori di realizzazione e messa in sicurezza di fermate di bus, sistemazione della segnaletica verticale e orizzontale.

L’installazione dei dispositivi avrà inizio da via Modenese, dove ne sono previsti cinque, seguita da via San Felice e Piteccio, con la collocazione di due box e un pannello che indica la velocità.

I lavori interesseranno, poi, anche via Montalese – nel tratto antecedente a Pontenuovo fino al confine con Montale – (7 box), via Fiorentina – nel tratto da Sperone fino al confine con Quarrata – (8 box), via Pratese vecchia (7 box), via San Sebastiano a Bottegone (1 box), via Provinciale Lucchese – a Pontelungo e tra Pontelungo e Barile – (3 box), via di Sciabolino e via Gora e Barbatole – all’altezza di Ponte alle Tavole – (2 box), via Bolognese – uno in prossimità di Capostrada e l’altro presso la Cugna – (2 box), via Fermi – nel tratto dalla tangenziale est al Palazzetto dello sport – (2 box), viale Antonelli – nel tratto dalla fine della tangenziale est a Candeglia – (2 box), via Pieve a Celle (1 box).

In occasione del posizionamento dei dissuasori, a Piteccio l’amministrazione comunale si occuperà anche di ritratteggiare la segnaletica orizzontale.

In linea con gli obiettivi e le strategie che stanno guidando la stesura del nuovo Piano urbano della mobilità sostenibile, l’installazione dei 42 dispositivi fornisce una prima efficace risposta all’esigenza di rendere le strade cittadine sempre più sicure per gli utenti della strada, siano questi pedoni o veicoli.

Inoltre, viene dato seguito alle richieste pervenute al Comune da parte di alcuni cittadini che chiedono di ridurre il rischio di incidentalità in quella viabilità considerata maggiormente critica anche sulla base delle rilevazioni svolte dalla Polizia Municipale.

Caratteristiche

I dissuasori – detti anche speed check – sono box di colore arancione in acciaio inossidabile, chiusi e muniti di finestre antisfondamento.

Inoltre, sono predisposti per contenere e rendere funzionanti tutti i tipi di apparecchiature adibite al controllo elettronico della velocità e dell’apparato fotografico omologati dal Ministero. Al lato, i dispositivi saranno anche dotati di strisce  rifrangenti ad alta visibilità, di adesivi con la scritta “controllo elettronico della velocità” e di una illuminazione a led bifacciale, così da renderli ben evidenti agli automobilisti.

I box hanno innanzitutto una funzione educativa poiché inducono i veicoli a mantenere una velocità costante, adeguata al limite imposto sul tratto in cui sono collocati.

Le postazioni fisse verranno posizionate entro la banchina stradale, su un’apposita piattaforma protetta e ben segnalata. Inoltre, dove lo spazio a disposizione lo consente, e dove necessario, sarà realizzata anche una piattaforma rialzata di maggiori dimensioni per ospitare anche le fermate degli autobus particolarmente esposte al traffico, i tratti di marciapiede in corrispondenza di attraversamenti pedonali e altri manufatti di sistemazione isole ecologiche e di miglioramento atti a proteggere l’utente debole e migliorare la sicurezza stradale.

È prevista, inoltre, la realizzazione di segnaletica stradale sia orizzontale che verticale utile ad evidenziare l’installazione dei dissuasori e migliorare le condizioni di sicurezza stradale del tratto interessato dagli interventi.

[balloni – comune pistoia]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento