IN ARRIVO AL PIN GLI STUDENTI DEL MASTER DI SPECIALIZZAZIONE IN GLOBAL LUXURY MANAGEMENT AND INNOVATION

Saranno a Prato da oggi venerdì 29 gennaio al 4 marzo

Pin Prato, il logo

PRATO. Nonostante le restrizioni del Covid, e nel rispetto dei protocolli universitari volti alla salvaguardia della salute degli studenti, sono in arrivo a Prato 14 studenti da tutta Europa per perfezionare il loro percorso di studi sui temi del fashion management. Il corso, organizzato dalla Business School Excelia dell’Università di La Rochelle (Francia), prevede un periodo di permanenza presso il PIN di Prato nell’intento di mettere a contatto gli studenti con l’atmosfera industriale del distretto e con la rete di relazioni consolidate fra le imprese al fine di studiare i meccanismi di funzionamento dei processi produttivi della moda con particolare riferimento al segmento del lusso.

Questa fase prevede una serie di lezioni in aula con docenti dell’Università di Firenze, ma si articolerà anche con visite dirette nelle aziende, presso il nostro Museo del Tessuto e con testimonianze dirette di imprenditori in modalità virtuale.

“Salutiamo con grande orgoglio questo risultato, cioè di essere ben visibili ad un pubblico internazionale. Prato è un’area che si connota per la moda e grazie alla collaborazione di tutti abbiamo la possibilità di organizzare percorsi formativi speciali organizzati in loco, con il prezioso aiuto di soggetti pubblici e privati ai quali va il nostro ringraziamento. Questo è un elemento di grande distinzione del Pin rispetto ad ogni altra sede universitaria e fortifica la stessa offerta formativa dell’Università di Firenze” ha affermato al Presidente del Pin, Daniela Toccafondi.

Il risultato è che i ragazzi avranno un rapporto diretto con il mondo dell’impresa in una periodo di grande impegno che si protrarrà fino ai primi giorni di aprile. L’inizio del corso è stato bene accolto dalle istituzioni locali, come un nuovo corso dopo le difficoltà legate alla didattica in tempi di virus. L’inaugurazione del percorso formativo si svolgerà alla presenza del Sindaco di Prato, che il 29 gennaio darà personalmente il benvenuto in città a docenti e studenti stranieri.

“Prato da anni ospita diversi Campus stranieri, sviluppando uno scambio di esperienze e conoscenze in cui crediamo molto. Per la tipologia di studi della Business School Excelia dell’Università di La Rochelle sarà un’opportunità interessante perché Prato è stata la prima al mondo a produrre secondo l’economia circolare” — ha affermato il Sindaco Matteo Biffoni.

È previsto un saluto anche del pro rettore all’Internazionalizzazione dell’Università di Firenze, prof.ssa Giorgia Giovannetti.

Il corso è coordinato dalla prof.ssa Serena Rovai e tratterà i temi legati alle tempistiche e ai costi dei processi ma anche i nuovi approcci di sostenibilità ambientale e etica dei processi produttivi. Un argomento di particolare rilievo sarà quello dell’economia circolare, del riutilizzo dei capi nel sistema moda, delle potenzialità del sistema cardato. Altresì importante saranno i temi legati alla comunicazione digitale in un settore abituato ai rapporti faccia a faccia.

[università di firenze]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email