IN SEMINARIO LA “MARATONA DI MUSICA CLASSICA”

Saranno all'incirca 1200 gli studenti pistoiesi che parteciperanno ai concerti di introduzione alla musica del XVI Festival della Musica e delle Arti Culturidea”
La passata edizione del festival

PISTOIA. Da molti anni l’associazione Culturidea si preoccupa del fatto che appare davvero carente l’educazione dei giovani e giovanissimi all’ascolto della musica. A questo proposito nel corso del tempo ha organizzato molti eventi di introduzione alla lirica, belcanto, classica, blues, jazz, soul rivolti agli adolescenti.

Quest’anno, grazie alla sensibilità di Scuole e docenti, ha superato se stessa.

Nell’ambito del XVI Festival della Musica e delle Arti ha allestito 6 momenti musicali diversi, 4 con protagonisti gli studenti del Liceo Musicale Forteguerri, 2 gruppi pistoiesi particolarmente conosciuti.

I primi 4 incontri si svolgeranno nell’Aula Magna del Seminario Vescovile e vedranno esibirsi le classi di pianoforte e sassofono, professoresse Patrizia Zama, Francesca Simonelli, flauto e musica d’insieme, prof. Elena Lala, archi e coro giovanile pistoiese, prof. Marco Corsini, Sandra Pinna Pintor, chitarre, prof. Riccardo Bini, Maurizio Pacini.

Tutti i venerdì dall’8 febbraio al 1 marzo studenti delle Marconi, Raffaello, Ferrucci, Galilei potranno assistere a veri concerti eseguiti da quasi loro coetanei.

Queste esibizioni sono particolarmente rivolte agli alunni delle classi seconde con l’intento di far conoscere loro il Liceo Musicale e la bellezza dello studio di uno strumento musicale.

I musicisti infatti non si limiteranno a suonare, ma racconteranno anche la loro esperienza nel dedicarsi al mondo dell’arte, melodia, mostreranno orgogliosi i loro attrezzi del mestiere come parti stesse del proprio corpo.

La premiazione di suor Delfina

In seminario si svolgerà quindi quella che potremmo definire una maratona di musica classica, quattro venerdì interamente dedicati all’educazione dei giovanissimi a quel patrimonio culturale che dovrebbe essere assolutamente italico ed europeo.

L’attività di Culturidea però non si ferma qui. Non solo tutti i partecipanti ai concerti daranno un piccolo contributo che andrà sia a finanziare il centro didattico padre Vittorio Agostini in Congo che le attività della Diocesi per i più bisognosi, ma c’è anche molto di più.

Venerdì 8 marzo ed il giorno successivo al Piccolo Teatro Bolognini, grazie alla sensibilità dell’Amministrazione Comunale, gli studenti delle classi terze si troveranno di fronte prima i VoCioni, reduci dall’ultima edizione del Serravalle Jazz, poi i Reefer &Booze con i loro repertorio di jazz, blues, soul.

Il Festival di Culturidea poi prosegue con la danza, ma il dato davvero interessante è che complessivamente, grazie all’impegno dei docenti di alcune Scuole Medie è che saranno 1200 gli studenti che parteciperanno a questa kermesse davvero originale e sicuramente unica nel suo genere.

[culturidea]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT09G0626013807100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email