incendio del cassero. BARDELLI (FDI-AN): «MANCANO I DATI DI RISCHIO»

Elena Bardelli, Fdi-An Serravalle
Elena Bardelli, Fdi-An Serravalle

SERRAVALLE. Uno degli ultimi comunicati a cura dell’amministrazione comunale informa la cittadinanza che il rischio inalatorio è superato e che si possono riaprire porte e finestre, ma ad oggi nessuno, né sindaco né assessori, è intervenuto per comunicare alla popolazione quale tipo di danno ambientale ci sia stato e quali rischi possano esserci per la salute dei cittadini.

Sono stati fatti i dovuti rilievi su aria e acqua al fine di misurarne il grado di tossicità e inquinamento? Quali sono i risultati?

La cittadinanza ha il diritto di saperlo e l’amministrazione il dovere di informare e di pretendere tali dati dalle autorità competenti. Ricordiamo che tale atto ufficiale di trasparenza e pubblicità spetta unicamente alla Giunta, e nessuno può sostituirsi ad essa.

Confidiamo che gli esiti delle analisi vengano resi noti nell’assemblea pubblica convocata per stasera alle 19 presso il palazzo comunale di Casalguidi.
Chiediamo anche se il famoso piano di emergenza intercomunale o piano di protezione civile – quello che a nostro parere non esiste ancora ma che Santucci si ostina a dire esistente e che con un gioco di parole è stato definito dai sindaci di Serravalle e di Quarrata “non ufficiale, ma operativo” – sia stato applicato.

A noi risulta di no. Ma ci potremmo anche sbagliare. Se è stato applicato quali sono stati i risultati? Ha funzionato?

Ci riserviamo, su questo argomento, ulteriori approfondimenti.

Elena Bardelli
Consigliere Comunale Fdi-An

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento