incendio del cassero. ELENA BARDELLI SU FACEBOOK…

L'arrivo di Rossi al Cassero
L’arrivo di Rossi al Cassero. C’era stato anche lui

CASALGUIDI. Sul disastro del Cassero Elena Bardelli (Fdi-An) scrive sul suo fb:

07/07/16, 10:07 – Dal verbale dell’ultima riunione del Comitato di Controllo della discarica del Cassero, il 15 giugno scorso, la prima dell’anno in corso, quando il comitato dovrebbe riunirsi come da regolamento una volta il mese (una delle prove che il Comitato non serve a niente insieme al fatto che è privo delle vere funzioni di controllo sull’attività e la gestione dell’impianto): “è sempre in corso la procedura regionale di Valutazione di Impatto Ambientale (Via), attivata su richiesta di Pistoiambiente in merito alle deroghe sui parametri Doc e Toc e la modifica delle modalità di gestione della coltivazione della discarica.

Il Comune ha fornito il proprio contributo ed il Nucleo regionale di Valutazione (composto da Regione, Arpat, Usl ed Irpet) dovranno decidere in merito a quanto richiesto da Pistoiambiente.

A tal proposito ci sarà una riunione in Regione il prossimo 21/06/2016”.

Quindi, cittadini di Serravalle, siamo di fronte a un comportamento ipocrita della Giunta, che ci prende in giro: sarebbe preoccupata di quello che sta avvenendo, ma dà addirittura il proprio appoggio e contributo alla richiesta di innalzamento dei parametri Doc e Toc per ammettere in discarica rifiuti con più alta concentrazione di sostanze nocive.

07/07/16, 10:07 – Dal verbale n. 1/2016 del 15/06/2016 del Comitato di Controllo della discarica del Cassero.

Mungai: “Il 24 settembre Pistoiambiente organizzerà una giornata alla discarica in occasione del ventennale. Sarà finanziato in quei giorni anche un evento, una sorta di prolungamento della Fiera di Casalguidi tramite il Comitato Fiera, con programma da definire nei dettagli”.

Elena Bardelli, Fdi-An Serravalle
Elena Bardelli, Fdi-An Serravalle

Quindi il Comune parteciperebbe anche finanziariamente a festeggiare l’anniversario della discarica? È vero che i rifiuti ci sono e che quindi le discariche bene o male sono necessarie, ma bisogna anche festeggiarle spendendo denaro pubblico (e poi la Giunta si lamenta che non ci sono soldi) perché apporterebbero contributi positivi al territorio e alla cittadinanza di Serravalle Pistoiese? Non si taglia l’erba, ma i soldi per festeggiare la discarica magicamente si trovano…

Dal verbale n. 1/2016 del 16/06/2016 del Comitato di Controllo della Discarica del Cassero: “La discarica del Cassero è autorizzata ad accogliere in impianto 389 tipologie di rifiuti non pericolosi, 111 tipologie di rifiuti pericolosi e 5 tipologie di rifiuti contenenti amianto. In realtà i rifiuti maggiormente conferiti nel 2015 appartengono a 4 tipologie, e da soli rappresentano il 77,2% dei rifiuti conferiti….”.

Quali sono queste 4 tipologie, non specificate? Appartengono a quelle non pericolose, pericolose o contenenti amianto?

Che cosa è bruciato davvero nella discarica del Cassero nell’incendio del 4 luglio scorso?

* * *

A prescindere, riteniamo che l’amministrazione serravallina debba delle spiegazioni (e chiare) alle risposte della Bardelli.

Non per lei personalmente, ma per la popolazione del comune colpita dall’evento disastroso.

[Linee Future]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

One thought on “incendio del cassero. ELENA BARDELLI SU FACEBOOK…

Lascia un commento