incendio di montale. MONTEMURLO HA OFFERTO SUBITO IL PROPRIO AIUTO

Il sindaco Lorenzini risponde ad alcune polemiche e spiega come il Comune sia stato fin dalle prime ore in costante contatto con i vicini di Montale, seguendo con apprensione la situazione. Il sindaco Lorenzini ha voluto anche elogiare lo straordinario lavoro dei volontari della Vab di Montemurlo, dei Vigili del Fuoco e di tutti coloro impegnati nello spegnimento. A breve misure più stringenti sulla sicurezza anti -incendi
L’incendio sulle colline di Montale

MONTEMURLO. Il sindaco del comune di Montemurlo, Mauro Lorenzini, interviene in risposta ad alcune polemiche nate sui social, riguardo a una presunta mancata attenzione dell’amministrazione comunale nei confronti dell’incendio, che da domenica scorsa sta bruciando i boschi sopra Montale.

« Ritengo giusto spiegare come sono andate le cose per fare chiarezza ed evitare ogni tipo di strumentalizzazione. —  inizia il sindaco — Già alle ore 13 di domenica 16 luglio ho preso contatto con il sindaco di Montale, Ferdinando Betti, non solo per esprimergli solidarietà per quanto stava avvenendo, ma per offrigli l’aiuto concreto della nostra protezione civile comunale nella gestione dell’incendio.

Il sindaco Betti mi riferiva, però, che la situazione era sotto controllo e che erano già presenti varie squadre di Vigili del fuoco e volontari. Tra questi hanno prestato un encomiabile lavoro i ragazzi della Vab Montemurlo, che ho ringraziato pubblicamente la stessa domenica sera nell’ambito della sagra del cocomero di Oste, promossa dalla Vab.

Mauro Lorenzini, Sindaco di Montemurlo

L’assessore Forastiero ed io —  prosegue Lorenzini —  chiamati per un saluto sul palco, abbiamo elogiato il lavoro dei volontari che, nonostante l’impegno della festa, non si sono risparmiati ed hanno lavorato allo spegnimento dell’incendio.

Anche nei giorni successivi sono stato in contatto costante con il sindaco di Montale, pronti ad attivare la nostra protezione civile comunale nel caso ci fosse stato richiesto. Inoltre ho avuto contatti con Valerio Palandri, presidente della Vab Montemurlo, per accertarmi della situazione».

Il sindaco di Montemurlo specifica poi che « in casi di emergenza come questo non è necessario fare proclami ma agire concretamente e noi, come comune di Montemurlo, abbiamo offerto il nostro aiuto ai vicini di Montale, seguendo con attenzione e profondo rammarico l’evolversi della situazione».

Il primo cittadino di Montemurlo, inoltre, preannuncia che a breve sarà adottato uno specifico provvedimento in materia di sicurezza e prevenzione incendi, vista la siccità perdurante: « Mi preme sottolineare — dice Lorenzini — che l’amministrazione comunale non ha autorizzato i fuochi d’artificio che sono stati visti lunedì sera nella zona della Rocca e anzi li considero assolutamente fuori luogo (vista la situazione di Montale) oltreché pericolosi, tanto che la sera stessa ho chiesto l’intervento della Polizia municipale.

Per questo adotteremo, già dai prossimi giorni, un provvedimento che limiti comportamenti dannosi».

Il sindaco ha ringraziato la Vab per l’impegno profuso

Il sindaco Lorenzini ha poi voluto ringraziare tutti coloro stanno ancora lavorando allo spegnimento delle fiamme nei boschi di Montale: ai vigili del fuoco, ai volontari della Vab, ai piloti dei canadair e degli elicotteri che da giorni fanno la spola con il lago di Bilancino.

« Quando brucia un pezzo della nostra Italia, che sia a Montale o in Sicilia, non si può che provare una tristezza infinita, perché perdiamo un patrimonio incommensurabile fatto di natura e bellezza, che è la vera ricchezza del nostro Paese. Tutto ciò è ancora più triste se si pensa che queste tragedie sono causate dalla mano di persone senza scrupoli né coscienza».

[masi  — comune di montemurlo]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento