INCENERITORE. PER ARPAT È ANCORA SFORAMENTO

inceneritore-Montale-SPIDERMAN
Nuova sforata…?

MONTALE. A noi, che non siamo specialisti, poco dice la relazione di oltre trentacinque pagine della Ladurner per spiegare quanto ancora non è, e forse “mai sarà”, comprensibile a loro. Figuriamoci ai sindaci.

E mentre ci accingiamo scrivere queste poche note per stigmatizzare l’immediata retromarcia sulla causa dei “carboni attivi”, arriva una nota della Arpat che vale più di ogni altra relazione: l’inceneritore ha nuovamente sforato. Poco importa che a sforare i valori limite di legge siano sostanze non organiche, e quindi non potenzialmente pericolose, come le diossine. Sempre sforamento è, e viene da chiedersi: di quanti errori non abbiamo avuto notizia in tutti questi anni?

La relazione della Ladurner è stata pubblicata sul sito del Comune di Montale: si tratta di un atto formale, che però piace ai Sindaci.

In via Tobagi non interessa la sostanza, ma la regolarità formale. Gli uomini della Ladurner hanno più volte ribadito nella Commissione ambiente che loro rispettano la legge e sono “anche” stati generosi nel fermare la linea 1: avrebbero potuto proseguire indefessi.

La salute, gentili lettori, è un optional.

Vedi: http://www.comune.montale.pt.it/allegati/sforamento/relazione_ladurner_linea1.pdf

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT64H0306913834100000008677 su Intesa San Paolo Spa - Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento