inceneritore. PER QUANTO TEMPO ANCORA QUESTO “BIDONE” DEVE RIMANERE APERTO?

Dopo il comunicato di Arpat interviene il coordinamento dei Comitati
Marcello_Mossa_Verre

PRATO — PISTOIA. Dopo il comunicato di Arpat, relativo agli esami delle fiale di controllo delle emissioni di diossina, interviene il coordinamento dei Comitati per la Piana di Prato e Pistoia con un comunicato stampa che segue:

Dott. Mossa Verre, la storia si ripete, anno dopo anno, incidente dopo incidente, con colpe attribuite sempre a destra e a manca, con analisi epidemiologiche a “tela di penelope” che durano da lustri e che non vedranno mai la luce!
Gli evidenti segnali di incremento di marker tumorali nella zona limitrofa all’impianto, si iniziano a tastare con mano e anche i semplici cittadini se ne stanno accorgendo. 
Dott. Verre per quanto tempo ancora questo “bidone” deve rimanere aperto?
[coordinamento comitati per la salute della piana di prato e pistoia – www.pianasana.org]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento