inceneritori della piana. IL PIANO INTERPROVINCIALE RIFIUTI DI FRAGAI ALLE ORTICHE

Noi lo abbiamo sempre detto e oggi, con il “No inceneritore” del Governatore Rossi si apre uno squarcio nel Piano Interprovinciale Rifiuti, scritto dal Commissario Fragai
Cittadini che protestano con Fragai

MONTALE— SESTO FIORENTINO. L’avevamo sempre detto ma è stato facile fare la prognosi che si sta appalesando sotto ai nostri occhi: l’inceneritore di Case Passerini non si farà e dunque, si farà l’ampliamento quello di Montale che certamente resterà attivo per altri 40 anni.  La posizione negativa espressa dal Governatore Rossi, avrà anche effetti diretti sul Piano Interprovinciale Rifiuti dell’allora assessore provinciale all’ambiente Rino Fragai, oggi applicato dal partito in affianco al sindaco Mangoni nella esperienza di sindaco di Agliana.

Insomma la determinazione di Rossi, sembra aver mandato su tutte le furie il sindaco Nardella (e non solo) ma è da chiedersi (ai posteri…) se il sommo diniego è stato la causa o l’effetto della rottura con il P[artito] D[ominante].

Certo è che anche la figura del Commissario aglianese non potrà avere una naturale collocazione nella revisione e ri-edizione dell’ormai superato Piano Rifiuti che copre la gestione dell’intero Ato Centro, visto che la pancia del Pd è ormai contraria alla costruzione dell’impianto di Sesto Fiorentino e, non ultimo, che il Comune amministrato da un sindaco della sinistra ambientalista, sembra pronto a provvedere con tutti i ricorsi del caso a opporsi al nuovo impianto.

I media strutturati hanno già iniziato a diffondere il mantra che dovrebbe fare riflettere gli antagonisti all’impianto: se non si farà l’inceneritore di “Case Passerini” l’Ato dovrà pagare una penale di 25 milioni alla società QThermo.

Nessuno sembra avere realizzato il rapporto tra i costi e i benefici che sussistono nel costo complessivo di costruzione e gestione di un impianto che è destinato a essere presto superato con l’arrivo della raccolta dei rifiuti a tariffazione puntuale, ma questa è la solita storia del non l’avevo saputo che va bene per ogni stagione e ogni argomento da qualunque politico imprevidente.

[Alessandro Romiti]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

One thought on “inceneritori della piana. IL PIANO INTERPROVINCIALE RIFIUTI DI FRAGAI ALLE ORTICHE

Lascia un commento