incurie pistoiesi. SPAZZARE TANTO, SPAZZARE SEMPRE: PULIRE MEGLIO

Avanti, Pistoia!
Avanti, Pistoia!

PISTOIA. O si può diventare efficienti (e saggi) in un battibaleno o a qualcuno deve essere presa paura. Il timore di non essere rieletto.

Ecco che a Pistoia, capitale italiana della cultura 2017 (e pure, se te ne vanti a giro per il Belpaese, lo sanno sì e no 4 gatti: forza con la propaganda, amici!) si pulisce e lustra con olio di gomito, come mai prima d’ora e paventiamo come non vedremo più per molti anni dal 2018 in avanti. Che bello!

Sì, che bello finalmente osservare netturbini che spazzano lungo le vie e non solo le cartacce, ma pure il fogliame e tutto il resto, rimediando alle cacche di cane lasciate come gentile cadeau da chi dice di amare gli animali, ma non sa portarli per strada e ama e rispetta meno gli uomini.

Senza parole [nonciclopedia-wikia.com]
Perfino lui ha capito [nonciclopedia-wikia.com]
Siamo fondamentalmente noi “zozzi”, specie quelli che lo rimproverano agli altri: sono i primi che conoscono tutte le pratiche sbagliate e immaginano che tutti le osservino.

Però, c’è sempre un però, in primis per noi “giornalisti rompiballe a tutto tondo”.

Anche spazzare è un’arte (e si evitino battutacce) e allora prima di farlo bisognerebbe estirpare l’erba cresciuta, spesso come una selva, ai lati dei marciapiedi o addirittura sopra. Se no, che senso ha pulire?

Forza, forza, forza! Il timore spesso fa buone cose. Fa migliorare e crescere, ad esempio. E allora, tutti con la granata in mano. Che per discettare, senza sgarbi ma con Sgarbi, c’è sempre tempo.

[Gianluca Barni]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento