INTRIGHI E MISTERI ALLA FORTEGUERRIANA

Ippolito Desideri. Annullo postale vaticano
Ippolito Desideri. Annullo postale vaticano

PISTOIA. “Intrighi e misteri alla Forteguerriana” è il titolo della nuova serie di appuntamenti realizzata da biblioteca Forteguerriana e associazione Amici del Giallo per far conoscere e valorizzare autori pistoiesi di grande statura e rilievo internazionale per troppo tempo dimenticati. Atto Melani e Ippolito Desideri saranno i protagonisti di un ciclo di tre incontri, che si svolgeranno nella sala Gatteschi della biblioteca Forteguerriana nei giorni di martedì 4, 11 e 18 febbraio con inizio alle ore 16.45. Le vicende di questi due illustri personaggi pistoiesi si trovano connesse ad intrighi e scontri di notevole portata storica e presentano aspetti di grande interesse per gli specialisti (storici, antropologi, teologi, o anche musicologi, nel primo caso, o orientalisti, nel secondo caso), ma anche di straordinario fascino per il grande pubblico.

Atto Melani (Pistoia 1626 – Parigi 1714) figlio di un campanaro, fu una stella di prima grandezza fra i cantanti dell’epoca, acclamato alla corte francese di Luigi XIV e poi nelle principali corti europee. Dopo la carriera di cantante, si dedicò, con altrettanto successo, a quella di diplomatico al servizio del ‘Re SolÈ, proseguendo il lavoro spionistico – oggi diremmo di “intelligence” – già in precedenza svolto egregiamente in virtù della sua frequentazione delle corti e dell’amicizia con le personalità più influenti. In questa veste e come abate (nominato appositamente dal re di Francia, che ne aveva facoltà) esercitò una certa influenza nell’elezione di due papi, compreso il papa pistoiese Rospigliosi (Clemente IX). Molto osannato, e anche altrettanto odiato in vita, fu ben presto dimenticato, salvo un risveglio di interesse negli ultimi anni, e questo è il mistero che cercheranno di svelare martedì 4 febbraio Enzo Gualtiero Bargiacchi e Chiara Caselli.

Ippolito Desideri (Pistoia 1684 – Roma 1733), gesuita pistoiese, è autore di un lunghissimo ed incredibile viaggio missionario attraverso il Mediterraneo, gli oceani Atlantico e Indiano e poi via terra per l’India, il Kashmir, superando le terribili giogaie fra Himalaya e Karakorum e lungo le infinite desolate solitudini dell’altopiano tibetano fino alla allora mitica Lhasa. Un viaggio in gran parte in terre mai percorse da altri europei. Fu anche capace di comprendere con secoli di anticipo le sottigliezze e profondità della concezione filosofica buddhista e di descriverle in maniera magistrale nei suoi scritti. Perché non furono divulgati all’epoca? E nemmeno dopo il ritrovamento a Pistoia del prezioso e voluminoso manoscritto, nonostante l’evento fosse salutato con grande rilievo perfino dal “Times” di Londra? Sono l’oggetto degli intrighi internazionali trattati nell’incontro di martedì 11 febbraio.

La dimensione internazionale è accentuata nel terzo incontro (18 febbraio) da una eccezionale e davvero misteriosa figura di viaggiatore spia, l’olandese Samuel van de Putte (Olanda 1690 – Giava 1745), laureato in medicina in Italia, maestro delle lingue, mago dei travestimenti, capace, per mezzo di questi, di raggiungere qualsiasi luogo fino a Pechino, città allora interdetta agli europei; risultato ottenuto anche per merito delle sue doti umane che lo facevano molto apprezzare dai lama tibetani. Perché incontrò Desideri in India? Perché copiò molte pagine del libro del gesuita? (E perché Desideri che privatamente afferma di aver avuto con lui grande familiarità non ne fa alcun cenno nel suo libro?). Gli interrogativi potrebbero proseguire fino al perché della richiesta dell’olandese, sul letto di morte, di bruciare tutti gli appunti.

Per ulteriori informazioni telefonare alla biblioteca Forteguerriana allo 0573-24348 / 371452; oppure scrivere all’indirizzo email forteguerriana@comune.pistoia.it.

[puggelli – uff. stampa comune pt]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento