IO NON RISCHIO 2023 FA TAPPA AL “MONTEMURLO CENTRAL PARK”

Sabato 14 ottobre dalle 9 alle 18 i volontari del sistema di protezione civile comunale saranno in piazza della Repubblica con uno stand per fornire informazioni sulle corrette pratiche da adottare in caso di emergenza. Focus in particolare su cosa fare in caso di terremoto

Nella foto il sindaco Calamai, l’architetto Tintori e l’assessore Vespi con alcuni dei volontari che sabato saranno impegnati in Io non rischio

MONTEMURLO. Io non rischio, le giornate dedicate alle buone pratiche di protezione civile, quest’anno scendono in piazza per incontrare le famiglie, i bambini e i ragazzi che frequentano il nuovo “Montemurlo central park”.

Sabato 14 ottobre dalle ore 9 alle 18 i volontari del sistema di protezione civile saranno presenti con uno stand informativo in piazza della Repubblica, di fronte al municipio, proprio all’ingresso del nuovo parco. Un’occasione per informarsi sulle buone pratiche da mettere in atto in caso di emergenza.

I volontari della Vab, della Croce d’Oro Prato e del centro comunale di protezione civile saranno pronti a rispondere a domande e curiosità sul rischio alluvione, terremoto, maremoto, prevenzione degli incendi boschivi.

«In particolare forniremo alcune importanti indicazioni su come comportarsi in caso di terremoto – spiega Valerio Palandri, presidente della Vab Montemurlo – È inoltre importante conoscere il livello di rischio sismico della zona dove si vive o la classe di rischio della propria abitazione. La consapevolezza e l’informazione sono fondamentali per affrontare le situazioni di emergenza».

Io non rischio nasce nel 2011 ed è sostenuta dal Dipartimento nazionale di Protezione civile. Domenica 15 ottobre “Io non rischio” sarà attivo su una piazza digitale e si potranno trovare tante informazioni collegandosi alla pagina Facebook “Io non rischio Montemurlo”.

«Sabato sarà una giornata importante per dare ai cittadini informazioni utili di conoscenza del piano comunale di protezione civile — dice l’assessore alla protezione civile, Valentina Vespi — La protezione civile non opera solo in situazioni di emergenza, ma svolge un importante lavoro di prevenzione attraverso una corretta informazione».

Alla giornata partecipa il corpo di operatori protezione civile comunale: «Al nostro stand i cittadini potranno trovare tutte le informazioni relative anche ai canali informativi, attivati dal Comune, per informare la popolazione sugli stati di allerta in corso, dai canali social, al sito internet, all’iscrizione ad Alert System, il sistema di allerta telefonica con il messaggio registrato del sindaco Calamai che informa in caso di allerta arancione o rossa.

Il consiglio è quello di seguire sempre i canali ufficiali per conoscere il nostro territorio e gli stati di allerta in corso», aggiunge l’ispettore Stefano Grossi del sistema comunale della protezione civile. Come ogni anno partecipa alla manifestazione il sindaco Simone Calamai che ha ricevuto i volontari di Io non rischio in municipio e che dice: «è una vera occasione di promozione della cultura della sicurezza».

La responsabile del sistema di protezione civile comunale, architetto Sara Tintori, conclude mettendo in luce lo straordinario lavoro svolto dalle associazioni del sistema di protezione civile comunale.

Io non rischio è una campagna di comunicazione pubblica sulle buone pratiche di protezione civile basata sulla sinergia tra scienza, volontariato e istituzioni, che si rivolge a tutti, con messaggi chiari e riconoscibili, per trasformare la consapevolezza in azione, 365 giorni l’anno. Io non rischio è promossa dal Dipartimento della Protezione Civile con Anpas (Associazione Nazionale Pubbliche Assistenze), Ingv (Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia), Reluis (Rete dei Laboratori Universitari di Ingegneria Sismica), Fondazione Cima (Centro Internazionale in Monitoraggio Ambientale), Conferenza delle Regioni e delle Province autonome e ANCI, Associazione Nazionale Comuni Italiani. Sul sito ufficiale www.iononrischio.gov.it e sui profili social della Campagna (Facebook, Twitter e Instagram) è possibile consultare materiali informativi, reperire informazioni utili e aggiornamenti sugli appuntamenti in programma.

[masi —comune di montemurlo]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT64H0306913834100000008677 su Intesa San Paolo Spa - Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email