ISTITUTI RAGGRUPPATI, UN POSTO DI DIRETTORE: TOCCATA E FUGA

Procedura selezione pubblica istruttore amministrativo part time
Procedura di selezione pubblica per istruttore amministrativo part time

PISTOIA. Ci chiedevamo, in questi giorni, che fine avesse fatto il concorso (anomalo) per l’impiegato amministrativo part-time degli Istituti Raggruppati, che in realtà – si vide – era bandito per un direttore.

Aldilà del fatto che tale concorso è stato sospeso, che intenzione ha, in proposito l’amministrazione comunale?

Per chi se ne fosse scordato, rammentiamo che in commissione di esame era previsto come presidente lo stesso presidente degli Istituti Luca Maccanti (di nomina politica) e come membro la stessa dottoressa Settesoldi, dirigente del personale del Comune di Pistoia, mentre l’art. 35 (reclutamento del personale), comma 3, lett. e del Dlgs 165/2001 recita:

  • composizione delle commissioni esclusivamente con esperti di provata competenza nelle materie di concorso, scelti tra funzionari delle amministrazioni, docenti ed estranei alle medesime, che non siano componenti dell’organo di direzione politica dell’amministrazione, che non ricoprano cariche politiche e che non siano rappresentanti sindacali o designati dalle confederazioni ed organizzazioni sindacali o dalle associazioni professionali.

Non sarebbe l’ora che l’amministrazione dicesse apertamente che intenzione ha in proposito?

Di recente (il 14 gennaio) se ne è occupato anche il dirigente del servizio finanziario e patrimonio, dottor Franco Ancillotti, come si può vedere dall’immagine.

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT64H0306913834100000008677 su Intesa San Paolo Spa - Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

One thought on “ISTITUTI RAGGRUPPATI, UN POSTO DI DIRETTORE: TOCCATA E FUGA

  1. Il concorso è stato oggetto di una mozione sottoscritta dai consiglieri di Pistoia Domani e dal consigliere Patanè del gruppo Pistoria 1117.
    Abbiamo chiesto l’annullamento della procedura dal momento che la commissione giudicatrice è stata costituita in contrasto con l’Art.35 del D.P.R. 165/2001 sull’accesso al lavoro nelle Pubbliche Amministrazioni (inserendo in essa il Presidente degli Istituti Raggruppati e un membro del CdA, anziché tecnici di comprovata esperienza).
    Dopo una prima commissione il 7 gennaio, la discussione è stata aggiornata perché i consiglieri di maggioranza (in particolare il Capogruppo del PD, Giovanni Sarteschi) hanno voluto chiedere conforti tecnici (parere del Segretario Generale) al giudizio da noi espresso.
    Il Segretario ha confermato i dubbi sulla correttezza della procedura, già manifestati dal Dirigente interessato.
    La prossima seduta (speriamo l’ultima) sarà mercoledì 28 p.v.: ci auguriamo che in quella sede, senza tergiversare oltre, la mozione possa essere licenziata per approdare rapidamente in Consiglio comunale, dove auspichiamo un voto unanime affinché sia chiarito il futuro della procedura nell’interesse dei ben 98 candidati.
    Margherita Semplici, Capogruppo Pistoia Domani

Lascia un commento