JOLLY RACING TEAM VINCE IL TROFEO MAREMMA CON TOBIA CAVALLINI

La scuderia valdinievolina ancora protagonista sul primo gradino del podio assoluto, grazie alla performance valsa la vittoria a Tobia Cavallini, su Skoda Fabia R5. Un risultato globale soddisfacente per il sodalizio di Larciano, rappresentato nella “top ten” anche da Francesco Paolini, vincitore nel confronto a due ruote motrici

Tobia Cavallini e Antonio Bugelli, sul palco d’arrivo (foto di Amicorally)

LARCIANO. Si è congedata dal Trofeo Maremma con il raggiungimento del massimo risultato, Jolly Racing Team. La scuderia valdinievolina è salita sul gradino più alto del podio della gara andata in scena a Follonica nel fine settimana grazie a Tobia Cavallini, vincitore su Skoda Fabia R5.

Affiancato “alle note” da Antonio Bugelli, il pilota portacolori del sodalizio larcianese ha reagito con determinazione ad una errata scelta di gomme messa in atto nelle fasi iniziali di gara inscenando un confronto diretto con il pilota svizzero Olivier Burri e prevalendo, dopo l’ultima prova speciali, con il margine di un solo secondo. Un particolare che ha posto in evidenza l’elevato tasso agonistico offerto dalla competizione, caratterizzata da un fondo reso particolarmente selettivo dalla pioggia caduta il giorno antecedente la gara.

Un impegno, il Trofeo Maremma, mandato in archivio con un altro soddisfacente risultato per Jolly Racing Team, quello conquistato da Francesco Paolini al volante della Renault Clio S1600, vettura che ha garantito all’alfiere della squadra larcianese la decima posizione assoluta ed il primato tra gli esemplari a due ruote motrici.

Per Francesco Paolini, affiancato dal copilota Marco Nesti, il Trofeo Maremma è stata valida occasione per tornare al volante della vettura francesce dopo un anno e mezzo e ritagliarsi un ruolo di primo piano in un confronto di categoria che ha visto, alle sue spalle, Emanuel Forieri e Filippo Alicervi, parti integranti del “lotto” valdinievolino presentato alla partenza della gara. Terzo sul podio S1600 ha concluso Mauro Zurri, chiamato ad esprimere le potenzialità della Renault Clio affiancato da Eugenio Alfieri.

La Renault Clio S1600 di Paolini-Nesti

A regalare un altro trofeo alla bacheca è stato Luca Bertolozzi, vincitore nella classe A0 sulla Fiat Seicento condivisa con la copilota Chiara Lombardi. Un successo, quello nella categoria 1150 di Gruppo A, che ha posto il driver portacolori in evidenza fin dalle fasi iniziali di gara e che ha reso merito anche a Matteo Santucci e Federico Capilli, terzi con Emanuele Baldi e Fabio Santi a cogliere la quinta piazza. Vittoria nella classe N1 per Riccardo Bonistalli e Lorenzo Fratta, equipaggio che ha conquistato il primato di classe su Rover MG ZR 105. Terzo, nella classe A7, il portacolori Paolo Turrini, impegnato sulle strade del Trofeo Maremma al volante della Renault Clio Williams condivisa con Elisa Cavasin, in una categoria che ha fatto registrare il ritiro di Massimo Boldrini, anch’egli su Williams.

Nel Trofeo Maremma Storico, sesta posizione assoluta per Brunero Guarducci ed Alessio Migliorati, su BMW M3, in un confronto che ha sorriso a metà a Jolly Racing Team, rappresentata anche dalle linee della Fiat Ritmo 130 Abarth portata in gara da Andrea Guerrieri e Francesco Del Viva, fuori causa nella seconda prova speciale.

Il Trofeo Maremma, “classica” di fine stagione, ha riservato a Jolly Racing Team ampie soddisfazioni nonostante l’amaro ritiro accusato da Roberto Tucci, una delle “punte di diamante” del sodalizio atteso come accreditato ai vertici della classifica al volante della Skoda Fabia R5. Un’uscita di strada, quando si trovava in seconda posizione a soli due secondi dal leader, lo ha estromesso da un impegno affrontato con determinazione insieme al copilota Pietro Micalizzi. 

[michi – jolly racing team]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT64H0306913834100000008677 su Intesa San Paolo Spa - Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email