KITTY, LA BIMBA DEPORTATA NEL LAGER DI ANNA FRANK

La scuola media di Vignole

QUARRATA. Oggi ha 81 anni: a 7 fu costretta per oltre un anno in due campi di concentramento. Perché ebrea.

Kitty Braun Falaschi, anni 81 appena compiuti, abita a Firenze: quando di anni ne aveva 7 fu deportata, perché di origine ebraica, nei campi nazisti di Ravensbruck e di Bergen Belsen.

Quest’ultimo è il lager dove trovò la morte Anna Frank. Kitty, invece, riuscì a sopravvivere ma non è mai voluta tornare in questi luoghi (“non sopporto – ha spiegato tempo fa – il suono della lingua tedesca pronunciata dai tedeschi”). Da molti anni entra nelle scuole, si incontra con gli studenti, “per raccontare la mia storia, per dare un nome a chi non ha potuto avere sepoltura”.

Questo mercoledì 1° marzo  (ore 10) sarà a Vignole di Quarrata per incontrare i ragazzi delle terze medie: 4 classi per circa 90 ragazze e ragazzi.

“Giovani che la storia la studiano sui libri o guardando documentari – spiega Andrea Lottini, docente di religione che d’intesa con la dirigente scolastica Stella Niccolai ha organizzato l’incontro – ma che adesso sono davvero emozionati all’idea di poter incontrare una reduce da un campo di concentramento: hanno in mente tante domande ed è tanta l’emozione di potergliele fare in prima persona”..

[mauro banchini]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento