«LA CITTÀ VA A FONDO»: E ‘COMMERCIO PISTOIA’ CHIEDE NON AMPLIAMENTO DELLA ZTL, TAVOLI DI DISCUSSIONE E IL PARCHEGGIO DI SAN BARTOLOMEO

«La mancata realizzazione di questa opera porterebbe costare ai cittadini pistoiesi un ipotetico, grave danno economico in favore dell’azienda progettatrice»

PISTOIA. Poco fa ‘Commercio Pistoia’ ha diffuso il seguente comunicato:

Commercio Pistoia, i commercianti del centro storico
Commercio Pistoia, i commercianti del centro storico

Apprendiamo dalla stampa che anche alcuni esponenti di Confcommercio si sono accorti della grave situazione del nostro Centro Storico: negozi sfitti, strade vuote e semibuie, poche persone frettolose di andare al lavoro o a casa; l’uscita dalla Città del vecchio Ospedale del Ceppo ha fatto sì che durante la settimana la Città sia ancora più deserta, il solo fine settimana animato dagli esercizi di Piazza della Sala e più in là il niente totale.

Da oltre un anno Commercio Pistoia, l’associazione rappresentata da soli commercianti del centro, denuncia tali condizioni di cui nessuno sembra farsi carico convinta sempre di più, che il dialogo di tutte le categorie economiche con le Istituzioni costituisca la condizione necessaria per condividere “un eccezionale piano di animazione della città”.

Commercio Pistoia ricorda come la nostra città vanti le due grandi manifestazioni annuali: Dialoghi sull’Uomo e Pistoia Blues del tutto insufficienti a colmare l’esigenza di attrarre cittadini e turisti proprio per il ristretto periodo temporale che occupano.

Dobbiamo considerare l’esigenza di programmare una attività continuativa, individuare formule e nuove manifestazioni che portino il nome di Pistoia fuori delle mura cittadine.

Per far questo è fondamentale che i soggetti preposti si siedano tutti insieme intorno a un tavolo lasciando ogni velleità di supremazia e di interesse di parte.

Nel frattempo Commercio Pistoia intende dare risposte praticabili ai problemi che pesano sulla città quali il ripristino dell’intera illuminazione pubblica, garantendo sicurezza, ma anche vivacità, a chi la città la vive e ci lavora e dovrà farlo anche in futuro.

Anche alla luce di queste considerazioni, Commercio Pistoia ritiene che si allontani ulteriormente il tempo per l’ampliamento della Ztl, andando verso una pedonalizzazione che rimane condizionata alla completa realizzazione del parcheggio ex Ceppo, di quello adiacente San Bartolomeo e delle aree ex Breda, e non per ultimo dell’insediamento di tutti gli uffici comunali all’interno del vecchio ospedale.

Commercio Pistoia si appella al buon senso e alla responsabilità di tutti gli attori pubblici e privati per dare a Pistoia una valenza peculiare, riconoscibile e attrattiva nella Regione e nel Paese. Commercio Pistoia è interessata a discutere con tutte le organizzazioni interessate e le istituzioni, compresa la Fondazione Cassa di Risparmio, di un piano generale di rilancio della città e del suo centro storico.

Nel frattempo chiediamo nuovamente al Sindaco di rivedere la decisione negativa sul parcheggio interrato di San Bartolomeo, un parcheggio privato che non costerebbe niente al Comune mentre porterebbe le persone direttamente dentro la città, una scelta importante anche considerando che la mancata realizzazione di questa opera porterebbe costare ai cittadini pistoiesi un ipotetico, grave danno economico in favore dell’azienda progettatrice, andando cosi ad azzerare tutti i risparmi arrivati dai tagli di spesa decisi dall’Amministrazione Comunale.

[comunicato commercio pistoia]

SU FACEBOOK:

 https://www.facebook.com/lineefuture

SU TWITTER:

 https://twitter.com/LineeFuture

PER COMMENTARE:

 http://linealibera.info/come-registrarsi-su-linee-future/

OPPURE SCARICA:

 Registrarsi su «Linee Future»

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento