LA “CITTADELLA DELLO SPORT LEGNO ROSSO” DIVENTERÀ REALTÀ

Il Comune di Pistoia ha ottenuto 2 milioni e mezzo di euro dai fondi Pnrr per realizzare il progetto

Una foto aerea dell’impianto di Legno Rosso

PISTOIA. La Cittadella dello sport Legno Rosso diventerà realtà grazie al progetto presentato dal Comune di Pistoia e alle risorse del Piano nazionale di ripresa e resilienza. È arrivata, infatti, nei giorni scorsi, l’informativa della Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento per lo sport che attribuisce al Comune di Pistoia il finanziamento di un milione di euro in merito alla missione 5, componente 2 – Investimento 3.1 “Sport e inclusione sociale”, cluster 2, ossia quello relativo agli interventi di ristrutturazione, restauro e manutenzione dell’impianto.

Si tratta di risorse essenziali, che si aggiungono al finanziamento già concesso nelle scorse settimane per il cluster 1, ossia quello finalizzato a integrare le strutture esistenti con nuovi impianti, per l’ammontare di un milione e mezzo di euro. Un totale di 2 milioni e mezzo, quindi, per recuperare completamente e ampliare l’area sportiva del Legno Rosso.

La candidatura al recupero dell’area è stata presentata la scorsa primavera, dopo che la giunta ha deliberato il progetto di fattibilità, che è suddiviso in due lotti (così come previsto dal bando Pnrr) e prevede appunto un investimento complessivo di 2 milioni e 500mila per arrivare a integrare le strutture esistenti con nuovi impianti, sostituire quelli non più utili e riqualificare quelli presenti, ottenendo uno spazio polifunzionale prevalentemente outdoor, nel quale sarà possibile praticare numerose discipline sportive.

Il progetto è redatto nel pieno rispetto degli obiettivi di sostenibilità ed efficientamento energetico, prevedendo opere di miglioramento dell’efficienza energetica attraverso l’impiego di apposita tecnologia e l’utilizzo di fonti rinnovabili e materiali ecocompatibili.

Il crono-programma dell’intervento prevede l’affidamento dei lavori entro il 31 marzo 2023 e il termine dei lavori entro il 31 gennaio 2026.

«L’ottenimento di questi due milioni e mezzo è un grande risultato – sottolinea Alessandra Frosini, assessore all’impiantistica sportiva – e conferma che la scelta progettuale, elaborata seguendo il principio dello “Sport di tutti”, il cui obiettivo è promuovere stili di vita sani tra tutte le fasce della popolazione, l’inclusione sociale per soggetti oltre ad adeguare l’impianto alle normative vigenti realizzando una cittadella dello sport che proponga spazi e strutture dedicati al più ampio numero possibile di attività sportive, è stata vincente».

L’assessore Alessandra Frosini

L’intervento da un milione di euro appena finanziato riguarda la rigenerazione degli impianti esistenti attraverso interventi di ristrutturazione, restauro e messa a norma. In particolare, il progetto prevede la conclusione del percorso di recupero delle palestre presenti all’interno della palazzina ex-sottostazione elettrica di Vaioni attraverso la realizzazione di opere per l’adeguamento antincendio con la realizzazione di una scala esterna; le opere di impermeabilizzazione della copertura, restauro e risanamento murario degli intonaci interni ed esterni e delle gronde dell’edificio; l’adeguamento degli impianti alle vigenti norme in materia impiantistica; riqualificazione del terzo ambiente posto al primo piano e da destinarsi a varie attività ludico/sportive; opere necessarie alla riapertura del locale per l’attività di ristorazione; la sostituzione del manto, ormai usurato, del campo da calcio oltre a eventuali lavori finalizzati all’adeguamento del campo alle norme vigenti e necessari al rinnovo della omologazione da parte dalla Federazione italiana gioco calcio per l’effettuazione di incontri della categoria compatibile con le misure del campo; la riqualificazione del campo outdoor per la pratica della pallacanestro e pallavolo mediante il rifacimento della pavimentazione sportiva e delle tracciature; la manutenzione ordinaria e straordinaria dei campi per calcio a 5 in erba sintetica; le opere di manutenzione del parcheggio esistente; la sistemazione dei percorsi pedonali e delle aree a verde, che verranno ripristinate ed incrementate anche per migliorare la permeabilità dei suoli.

Il primo lotto, da un milione e mezzo, mira alla realizzazione di nuovi impianti. Si tratta di interventi di nuova costruzione e di sostituzione edilizia. Tra questi, la realizzazione di due nuovi campi da Padel, con la possibilità di utilizzo anche per altri sport quali volley e padbol, dotati di una struttura di copertura che permetta la protezione stagionale; l’ampliamento della dotazione di spogliatoi, tramite la realizzazione di tre blocchi, a servizio delle varie attività nel rispetto delle richieste contenute nelle normative Coni e delle varie federazioni; la creazione di un campo per il gioco delle bocce regolamentare; l’ampliamento dell’area sosta attraverso il completamento del parcheggio esistente.

Intanto, per migliorare l’attuale fruibilità della palestra Legno Rosso, sono iniziati in questi giorni, gli interventi per la riqualificazione di alcuni spazi interni per 70.000 euro. In programma alcune opere di manutenzione straordinaria propedeutiche all’adeguamento antincendio dell’edificio che ospita tre palestre e che renderanno di nuovo utilizzabile la cosiddetta “palestra dell’arrampicata”, posta al piano terra. In sintesi, gli interventi riguardano la sostituzione dell’attuale pavimentazione in sintetico, previo rifacimento del massetto sottostante; prevista anche la rimozione e lo smaltimento di alcuni arredi e attrezzature sportive non più utilizzate e poi la tinteggiatura dell’intera palestra nonché la revisione e nuova certificazione della parete dell’arrampicata.

[comune di pistoia]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT64H0306913834100000008677 su Intesa San Paolo Spa - Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email