LA DE.CO., UNO STRUMENTO PER VALORIZZARE IL TERRITORIO

Il gruppo consiliare Forza Italia, Udc e Pistoia Civica a lavoro per l’istituzione della Denominazione comunale d’origine anche a Pistoia

DeCo

PISTOIA. Attivare anche a Pistoia la DE.CO., la Denominazione Comunale d’origine, un marchio di qualità che si aggiungerebbe alle denominazioni Dop, Igp e Docg già esistenti, costituendo un ottimo strumento per valorizzare i prodotti artigianali, alimentari, storico/culturali e turistici del territorio, e le micro tipicità locali, è la richiesta che arriva dal gruppo consiliare Forza Italia, Udc e Pistoia Civica.
La DE.CO — spiega il consigliere comunale Emanuela Checucci, prima firmataria della richiesta — è il marchio vcomunale, che certifica la provenienza di un determinato prodotto da un determinato territorio, ma soprattutto risponde ad un principio di collaborazione, se non di una vera e propria sinergia, che l’amministrazione osserva verso i veri “ambasciatori” del territorio locale”: artigiani, i produttori, gli allevatori, gli agricoltori ed anche artisti e intellettuali che concorrono alla valorizzazione del territorio pistoiese.
La DE. CO é la “carta d’identità” di un prodotto, un’attestazione che lega in maniera anagrafica un prodotto/produzione al luogo storico di origine.
In altri termini, è un certificato notarile contrassegnato dal Sindaco, il primo cittadino, a seguito di una delibera comunale, che certifica, con pochi e semplici parametri, il luogo di “nascita” e di “crescita” di un prodotto e che ha un forte e significativo valore identitario per la nostra comunità.
Contemporaneamente l’amministrazione – continua Checcucci-dovrà redigere un elenco dei DE.CO., sul sito del comune, con il disciplinare applicativo.
Il nostro Comune-conclude Checcucci-attraverso l’istituzione della DE. CO con una procedura amministrativa semplice e lineare, potrà conseguire importanti obiettivi in ambito economico e sociale.
Non c’è DE. CO senza MADE IN ITALY e viceversa.

Panorama di Pistoia

Infatti oltre alla richiesta dell’istituzione della Denominazione Comunale di Origine, il gruppo consiliare Forza Italia – UDC – Pistoia civica, su indicazione del Dipartimento Regionale Forza Italia Toscana Made in Italy guidato da Antonella Gramigna e dalla Responsabile Provinciale di Pistoia Eleonora Scarpelli, propone che vengano avviate le procedure amministrative per la valorizzazione e promozione del Made in Italy nel Comune di Pistoia nonché in quelle relative ai tributi locali.
Tale iniziativa proviene dalla esigenza della valorizzazione e della tutela delle realtà appartenenti al Made in Italy presenti nel territorio, attraverso politiche e azioni mirate al supporto di eventi e riduzione della pressione fiscale a favore proprio delle imprese che rappresentano la territorialità e la qualità del Made in Italy.
Infatti sarebbe auspicabile che nel nostro Comune venissero attivate politiche e programmi idonei a sostenere la nascita, lo sviluppo ed il consolidamento di imprese operanti nel settore del Made in Italy.
Venissero promossi strumenti di comunicazione delle iniziative territoriali e ad attivare o aderire a programmi di formazione idonei a consentire la professionalizzazione degli operatori economici ed il conseguente innalzamento dei livelli di qualità secondo gli standard del Made in Italy.
Importante sarebbe inoltre attivare programmi di valorizzazione delle nostre risorse culturali con particolare riferimento al nostro patrimonio artistico e alla conservazione, sin dove necessario, del risanamento delle risorse paesaggistiche.
Gruppo consiliare Forza Italia-Udc-Pistoia Civica.
Emanuela Checcucci
Iacopo Bojola
Giampaolo Pagliai
Ettore Saracca

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT64H0306913834100000008677 su Intesa San Paolo Spa - Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email