LA FONDAZIONE AMI PRATO SEMPRE VICINA ALL’OSPEDALE E AI CITTADINI

Attivata una nuova campagna di raccolta fondi per l’acquisto di ventilatori polmonari per far fronte alla emergenza Covid-19

Ospedale di Prato

PRATO. La Fondazione AMI Prato continua ad essere vicina al proprio Ospedale anche in questa nuova fase dell’emergenza sanitaria con il lancio di una nuova campagna di raccolta fondi per l’acquisto di 10 ventilatori polmonari per il supporto nell’assistenza e cura dei pazienti con Covid-19.

I ventilatori saranno messi a disposizione nei settori Covid dell’Ospedale Santo Stefano.

I ventilatori polmonari sono uno strumento estremamente utile per supportare, attraverso la ventilazione non invasiva, i pazienti affetti da insufficienza respiratoria da polmonite Covid19. L’uso di questi strumenti in molti pazienti consente di evitare la ventilazione meccanica in Rianimazione.

“Adesso stiamo attraversando una nuova fase in cui l’emergenza sanitaria non è ancora finita – ha detto Daniela Matarrese – direttore Sanitario del Santo Stefano. Nelle ultime settimane si sta riscontrando una evidente crescita di casi in tutto il territorio; questo ci induce a dover trattare pazienti in numero superiore e con complessità maggiore rispetto ai mesi passati. Ad oggi stiamo per aprire ulteriori settori Covid, viste le elevate richieste di ricovero che abbiamo. Come sempre l’Ospedale funziona ed è pronto anche adesso ad offrire massima assistenza ai cittadini”.

A marzo 2020 con l’arrivo della pandemia, l’Ospedale di Prato ha dovuto attivare percorsi assistenziali dedicati, implementare le attrezzature necessarie alla valutazione, alla diagnosi e alla cura dei pazienti ed acquisire dispositivi di protezione individuale indispensabili per affrontare l’emergenza. In questo contesto emergenziale la Fondazione AMI ha raccolto 400.000 euro grazie a 2.000 donatori tra cittadini e aziende pratesi.

L’importo raccolto ha permesso di acquistare macchinari per la terapia intensiva ed i settori della medicina allestiti per area Covid, il laboratorio analisi, le  malattie infettive, la pediatria e l’ostetricia.

Un operatore Covid 19

I dispositivi di protezione individuale sono stati distribuiti al personale sanitario di tutti i setting ospedalieri.

Claudio Sarti, Presidente della Fondazione Ami ha voluto esprimere un sentito grazie a tutti i donatori che fino ad oggi hanno sostenuto l’Ospedale. “ Abbiamo ancora bisogno del contributo dei cittadini e delle aziende per la nostra comunità, continuate a sostenerci.

Come sostenere la campagna

Online: sul sito della fondazione ami www.amiprato.it

Offline: per chi non ha dimestichezza con il portale può fare una donazione mezzo bonifico bancario

IT80J0306921531100000005960

Banca Intesa San Paolo, conto intestato a Fondazione AMI Prato

Inserire nella causale del bonifico “coronavirus”

Per informazioni contattare info@amiprato.it 0574-801312

[vannucchi — ausl toscana centro/fondazione ami prato]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email