LA “GIORNATA DEL CONTEMPORANEO”

Sabato 10 ottobre, dalle 10 alle 18, Palazzo Fabroni apre gratuitamente le sue porte e accoglie il pubblico
Palazzo Fabroni
Palazzo Fabroni

PISTOIA. Anche quest’anno il Comune di Pistoia, con Palazzo Fabroni, aderisce alla Giornata del Contemporaneo promossa da Amaci, l’associazione dei musei d’arte contemporanea italiani, per portare l’arte del nostro tempo al grande pubblico. L’evento vedrà i musei associati, e circa mille realtà dell’arte contemporanea in Italia, aprire gratuitamente al pubblico i loro spazi.

In tutta Italia la Giornata del Contemporaneo si contraddistingue per un programma multiforme di attività che di anno in anno ha saputo regalare al grande pubblico un’occasione per vivere da vicino il complesso e vivace mondo dell’arte contemporanea, portando la manifestazione organizzata da Amaci a essere considerata l’appuntamento annuale che ufficialmente inaugura la stagione dell’arte in Italia.

Palazzo Fabroni (museo associato Amaci dal 2009) non poteva mancare all’appuntamento dell’XI edizione della Giornata del Contemporaneo: sabato 10 ottobre, dalle 10 alle 18, apre gratuitamente le sue porte e accoglie il pubblico con le seguenti iniziative, tutte ugualmente gratuite.

Alle 10.30 è prevista la visita guidata per adulti dal titolo Trent’anni senza Fernando. L’incontro mette in evidenza l’attualità della ricerca di Fernando Melani (1907-1985) a trent’anni dalla sua scomparsa, e i collegamenti possibili con alcune opere della collezione permanente di Palazzo Fabroni, che 25 fa, proprio con l’ampia mostra retrospettiva dedicata a Melani, iniziava il nuovo corso di vita come luogo dedicato all’arte moderna e contemporanea.

Palazzo Fabroni - ingresso
Palazzo Fabroni. Ingresso

Grazie alla collaborazione con i Musei dell’Antico Palazzo dei Vescovi, nel salone del primo piano di Palazzo Fabroni sarà parzialmente esposta la cartella di multipli Arcobaleno I, di proprietà della Cassa di Risparmio di Pistoia e della Lucchesia, come preludio delle iniziative previste entro l’anno per ricordare il trentennale della scomparsa dell’artista.

Alle 16 è in programma la visita-scoperta per famiglie con bambini dai 6 agli 11 anni, dal titolo Dall’immagine al racconto. La ‘scultura’ Faccia di gomma (1995) di Alfredo Pirri – l’artista chiamato dai direttori dei musei Amaci a realizzare l’immagine-guida di questa edizione della Giornata del Contemporaneo – è una delle significative opere d’arte contemporanea della collezione di Palazzo Fabroni. La naturale capacità associativa fra immagini e parole, comune a bambini e adulti, verrà esplorata con spontaneità e guidata alla costruzione di piccoli racconti da condividere in famiglia.

Le visite sono curate da Artemisia associazione culturale. L’ingresso a Palazzo Fabroni (via Sant’Andrea 18) e le visite sono a ingresso gratuito e non occorre prenotazione. Nell’orario di apertura è inoltre possibile la visita autonoma alla collezione permanente di Palazzo Fabroni.

L’edificio settecentesco prende nome dalla nobile famiglia pistoiese dei Fabroni che lo abitò fino al 1842. Pervenuto in possesso della civica comunità di Pistoia nel 1861, dall’inizio degli anni Novanta del secolo scorso è la sede principale delle attività espositive permanenti e temporanee relative alle arti visive moderne e contemporanee.

A. Pirri - Faccia di gomma
A. Pirri, Faccia di gomma

Esposta al piano nobile dello storico edificio, la collezione permanente consente un itinerario nei fenomeni principali e di maggior rilievo dell’intera arte contemporanea a partire dal secondo dopoguerra. Dalle opere di Agenore Fabbri, Gualtiero Nativi, Mario Nigro, alla sala dedicata a Fernando Melani e, in un coerente percorso cronologico, agli artisti presentati nelle monografiche e collettive di Fabroni dai primi anni ‘90 ad oggi (Roberto Barni, Umberto Buscioni, Enrico Castellani, Giuseppe Chiari, Diego Esposito, Luciano Fabro, Jannis Kounellis, Daniele Lombardi, Claudio Parmiggiani, Alfredo Pirri, Renato Ranaldi, Gianni Ruffi) e alle foto di Aurelio Amendola e Mario Carnicelli.

Per ulteriori informazioni, contattare i numero 0573 371279 – 371817

Anche quest’anno la Giornata del Contemporaneo si avvale del sostegno dell’Aap – direzione generale arte e architettura contemporanee e periferie urbane del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, e verrà presentata domani, venerdì 9 ottobre, dal Ministro Dario Franceschini e dal presidente di Amaci Gianfranco Maraniello, direttore del Mart.

A realizzare l’immagine guida di questa edizione è stato chiamato Alfredo Pirri (Cosenza, 1957) proseguendo il progetto avviato nel 2006 di affidare a un artista italiano di fama internazionale la creazione dell’immagine guida della manifestazione. Pirri succede a Michelangelo Pistoletto (2006), Maurizio Cattelan (2007), Paola Pivi (2008), Luigi Ontani (2009), Stefano Arienti (2010), Giulio Paolini (2011), Francesco Vezzoli (2012), Marzia Migliora (2013) e Adrian Paci (2014).

A. Pirri - Passi
A. Pirri, Passi

Passi, l’immagine creata appositamente dall’artista per la Giornata del Contemporaneo, rappresenta un gesto semplice: sfidare a piedi nudi una superficie fredda e (forse) tagliente. Pirri costringe tutti noi spettatori a un atto di fiducia, ci invita ad abbandonarci, a metterci in relazione con qualcosa di cui percepiamo la pericolosità senza coglierne esattamente la portata. Ci incita ad acquisire consapevolezza di un rischio necessariamente da correre e ad accettarlo come tale, sottolineando la necessità – per il singolo individuo ma anche per la società e, in scala globale, per il mondo intero – di metterci costantemente in gioco, con fiducia e abbandono

I direttori dei 25 musei Amaci stanno lavorando a un piano triennale, frutto del lavoro dell’assemblea dei soci di luglio e approvato dal consiglio direttivo, di cui verrà fatta verifica e rendicontazione degli obiettivi già fra un anno, e poi con cadenza annuale, articolato nelle seguenti cinque aree di lavoro: governance; pratiche museali; tutela, incremento e valorizzazione del patrimonio e delle collezioni; educazione e diffusione; ricerca e produzione culturale.

[balloni – comune psitoia]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento