LA MODA CONCLUDE LE DIRETTE SOCIAL DEL DIPARTIMENTO REGIONALE MADE IN ITALY FORZA ITALIA

In diretta facebook con Antonella Gramigna, lo stilista Domenico Vacca, la top model Eleonora Pieroni, Elisabetta Liso e la senatrice Virginia Tiraboschi

La diretta facebook

FIRENZE. “Il Dipartimento regionale Made in Italy Forza italia ha concluso per questa stagione la serie numerosa di dirette social che hanno attraversato molti temi, proprio con quello legato alla Moda, che per l’Italia è fiore all’occhiello da sempre — dice Antonella Gramigna, responsabile regionale Forza Italia — Grazie ad esperti, imprenditori e professionisti nel campo quali Domenico Vacca, stilista di fama internazionale, Eleonora Pieroni, top model, attrice e testimonial Made in Italy in Usa, Elisabetta Liso, luxury buyers, e last but not least, la Senatrice Virginia Tiraboschi, prima firmataria di una legge su Made in Italy, il tema è stato affrontato in ogni sfaccettatura”.

“Il fatto a mano, il Made in Italy sinonimo di eccellenza, nasce in quel momento, anche grazie ad una firma prestigiosa fiorentina — afferma lo stilista internazionale Domenico Vacca — La moda è sempre stata una parte importante della vita culturale e della società del paese — prosegue lo stilista molto conosciuto negli Stati Uniti, per aver portato lo stile italiano nella Fifht Av, e vestito molti attori holliwoodiani. Lo stilista, italiano ma con tanti anni di studio e permanenza a New York, ha inoltre anticipato che investirà a Trani, sia in un hotel di lusso, a firma Domenico Vacca, che in una Accademia del Made in Italy: luogo di alta formazione che servirà, come modello americano, a formare ed anche a poter trovare inserimento diretto in aziende.

Gli italiani sono ben noti per la loro attenzione nel vestirsi bene. L’abito bello e buono, di qualità, rimane sempre un Must. Solo che a causa della globalizzazione e di interessi economici, si è andata via via perdendo. L’importante, come affermano gli ospiti intervenuti, “è che sia davvero Made in Italy. Perchè spesso lo sono solo in parte, o addirittura falsamente etichettati. Così si perde qualità e pregio”. E questo è danno.

Made in Italy

Quale futuro per la Moda, e che spazio per i giovani che desiderano dirigersi verso questo settore? C’è ancora spazio? Si, a patto che si osservino seriamente le regole. La moda italiana, da sempre infatti rappresenta uno dei grandi richiami del turismo internazionale insieme all’arte, alla enogastronomia ed alla musica. L’importanza del Made in Italy nel mondo ed il riconoscimento del nostro valore è dovuto a una serie di prodotti di eccellenza che si distinguono per un alto livello qualitativo dei materiali utilizzati, stile raffinato, innovazione, cura dei dettagli, fantasia delle soluzioni adottate, e capacità di durare nel tempo. La Moda fa parte di questo.

“Pensate che tutti i miei capi sono firmati in etichetta dalla sarta che li ha prodotti!” racconta Vacca.

“L’espressione Made in Italy è nota nel mondo quasi allo stesso livello di Coca-Cola e Visa — sottolinea la Sen. Tiraboschi — Può però capitare che venga apposta, per indurre in inganno i compratori, anche su prodotti di origine non italiana. Per questa ragione l’uso dell’espressione è regolato da numerose leggi e da accordi internazionali, e sempre più occorre perseguire questa strada che ci preserva da merci Fake. Il requisito fondamentale è che sia stato progettato, ideato e disegnato in Italia. E ciò che serve, urgente, è un Ministero che possa raggruppare tutto il Made in Italy, adesso frammentato in tanti Ministeri scollegati. Solo così si potrà davvero attuare una politica efficace a difesa e sostegno del settore — conclude.

Il “fuori programma”, come omaggio a tutti i presenti dello stilista Vacca di cui è amico, è stato il saluto del famoso attore Michael Nouri, noto per il film Flashdance, ed altri, che sta girando la serie The Devil, a Roma.

Un ospite molto gradito in diretta Fb, così come il suo saluto in italiano, perchè ancor di più ha reso l’Italia orgogliosa ed un pò meno distante.

Il prossimo collegamento, è una promessa, sarà dagli States, per proseguire con Vacca e Pieroni, e la nostra Sen.Tiraboschi, il percorso iniziato, che necessita di professionalità di eccellenza, da una parte, e la politica che ascolta, e agisce dall’altra.

[gramigna-—forza italia toscana]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT64H0306913834100000008677 su Intesa San Paolo Spa - Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email