LA MORTE DI DE VIVO: DIOCESI DI PESCIA IN LUTTO

Da oltre vent’anni alla guida della chiesa pesciatina, nel marzo scorso aveva presentato le dimissioni. I primi messaggi di cordoglio
Monsignor De Vivo
Monsignor De Vivo

PESCIA. A 76 anni, stamani attorno alle 6:30 è morto, presso il palazzo vescovile, Monsignor Giovanni De Vivo, da oltre 20 anni Vescovo di Pescia. Da tempo malato finché la sue condizioni di salute lo avevano permesso aveva continuato a svolgere il proprio ruolo pastorale nonostante già dal marzo scorso avesse presentato le proprie dimissioni.

La diocesi di Pescia con 41 parrocchie  (da Altopascio a Monsummano) ha attualmente 47 sacerdoti secolari, 20 sacerdoti regolari e 8 diaconi permanenti. Si estende su una superficie di 224 chilometri quadri e conta oltre 121 mila abitanti.

Con profondo affetto lo ricorda anche il Sindaco Oreste Giurlani che in tarda mattinata si è recato in Cattedrale dove è esposta la salma insieme agli altri sindaci della diocesi.

Nel gennaio scorso, come si ricorderà, il consiglio comunale di Pescia aveva assegnato a monsignor De Vivo la cittadinanza onoraria. In occasione dei solenni funerali sarà decretato il lutto cittadino. Tra i primi messaggi di cordoglio quello del consigliere regionale Marco Niccolai.

La Cattedrale
La Cattedrale di Pescia

“Voglio ricordare Mons. De Vivo con un’immagine che non ho mai dimenticato. All’età di 17 anni partecipai a un campo scuola diocesano e una mattina, quando entrai in cucina per fare colazione, trovai il Vescovo impegnato a prepararla. Rimasi stupefatto! Quel gesto contraddiceva l’idea di Vescovo che avevo sempre avuto e testimoniava bene che un ruolo importante significa un servizio operoso agli altri. Di Mons. De Vivo, a cui il Consiglio Comunale di Pescia nei mesi scorsi aveva giustamente conferito la cittadinanza onoraria, ricorderò in particolare gli occhi, sempre attenti all’interlocutore che aveva davanti, e la sua semplicità, frutto della sua profondità interiore”.

“In lutto non solo Pescia, ma anche l’intera comunità ortodossa rumena di Montecatini Terme e Valdinievole, con il suo paroco – prete Matei Tulan –, l’associazione Insieme Spm Onlus con i suoi volontari. Siamo sempre vicini ai nostri fratelli dalla chiesa cattolica anche in questo momento di grande sofferenza. Nuli Geniu Franculescu, Presidente di Insieme Spm Onlus”.

“Un grande uomo di fede e un grande faro che ha illuminato la sua diocesi”: queste le parole a caldo di Rinaldo Vanni, Sindaco di Monsummano Terme e presidente della Provincia di Pistoia.

Un'altra immagine del vescovo scomparso
Il Vescovo di Pescia Giovanni De Vivo

S.E. Mons. Giovanni De Vivo era nato a Siena il 20 marzo 1940 da genitori abitanti a Monteroni d’Arbia. Dopo le medie inferiori nel Seminario di Colle Val d’Elsa e gli studi ginnasiali e liceali nel Pontificio Seminario Pio XII di Siena, aveva  terminato la formazione al sacerdozio nel Seminario Romano Maggiore, frequentando la Pontificia Università Lateranense e conseguendo la licenza in Sacra Teologia.

Ordinato Sacerdote il 15 marzo 1964 da Mons. Francesco Niccoli, ultimo Vescovo di Colle Val d’Elsa, ricevette  l’incarico di insegnare Filosofia al Pontificio Seminario Regionale Pio XII di Siena. Nel frattempo aveva conseguito la laurea in Filosofia presso l’Università degli Studi di Firenze.

Ha dedicato all’insegnamento i primi 25 anni della vita sacerdotale, impegnandosi a pieno anche nell’attività pastorale sia in parrocchia sia nel settore della pastorale giovanile e familiare. Parroco di Strove dal 1969 al 1974, vice Parroco in S. Caterina a Colle Val d’Elsa dal 1974 al 1977, poi fino al 1989 a Castellina Scalo (Si). Nel 1987, dopo l’unificazione delle Diocesi di Siena, Colle di Val d’Elsa e Montalcino, era stato nominato Vicario Episcopale per la zona di Colle Val d’Elsa.

Nell’aprile del 1990 Mons. Gaetano Bonicelli, che da tre mesi guidava la Diocesi, lo nominò Vicario Generale. In contemporanea ha retto le due piccole parrocchie di Mensano e Collalto. Il 23 gennaio 1994 viene  consacrato Vescovo e il 6 marzo dello stesso anno fa il suo ingresso nella Diocesi di Pescia.

Monsignor De Vivo aveva un incarico nella Commissione Episcopale Toscana ed era delegato per l’Apostolato dei laici e il servizio di Pastorale Giovanile.

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

3 thoughts on “LA MORTE DI DE VIVO: DIOCESI DI PESCIA IN LUTTO

  1. Il nostro amato Vescovo ci ha lasciato all’alba di questa domenica, 20 settembre 2015 dopo una lunga malattia. Tutta la Valdinievole è in lutto per questa importante perdita. Domattina proclamerò il lutto cittadino per il giorno dei suoi funerali. Ho avuto modo di conoscerlo da vicino solo l’anno scorso e sono rimasta positivamente colpita dal suo modo di porsi diretto e non formale, dalla sua schiettezza che apriva immediatamente la strada alla fiducia e al rispetto. R.I.P.

    Gilda Diolaiuti (sindaco di Pieve a Nievole)

  2. Stamani, come molti di voi già sapranno, è deceduto Mons. Giovanni De Vivo, Vescovo della Diocesi Pescia e cittadino onorario della nostra Città.
    Domani mattina verra ‘deciso in una riunione in comune con la Diocesi l’ora, giorno, modalità di svolgimento della cerimonia funebre e ogni disposizione ufficiale riguardo al lutto cittadino.
    Domani sera poi il sindaco di Pescia Oreste Giurlani parteciperà alle ore 21 ad una funzione religiosa in Cattedrale. Sono stati contattati inoltre i sindaci dei comuni della provincia di Siena dove monsignor De Vivo aveva vissuto prima di giungere a Pescia. “Ho percepito – ha scritto il sindaco Giurlani – partecipazione al dolore , commozione e verranno a Pescia in cattedrale e ai funerali “.

    (da fb)

  3. 20 Settembre 2015

    Il comunicato della diocesi di Pescia:

    Questa mattina è tornato alla Casa del Padre

    S.E. Mons. Giovanni De Vivo, nostro Vescovo.

    La cara salma è esposta in Cattedrale, dove lunedì 21, alle ore 21, sarà celebrata una Veglia Funebre.
    Giovedì 24, alle ore 16, in Piazza Mazzini a Pescia, sarà celebrato il Solenne Rito delle Esequie.

Lascia un commento