“LA NUOVA SANITÀ TOSCANA”, LIBRO-INCHIESTA E GIALLO DOC

Daniele Rovai al Tau
Daniele Rovai al Tau

PISTOIA. Il saggio sa di non sapere, ma s’informa! Per esempio il project financing, o finanza di progetto, potrebbe sembrare ciò che non è, potrebbe far pensare a un intervento finanziario a favore della collettività, ma informandosi meglio si impara che la finanza di progetto è una gran fregatura per i cittadini. E i pistoiesi lo stanno vedendo.

Ieri sera, 24 febbraio, al Museo Marini, Daniele Rovai ha presentato il suo libro d’inchiesta “La nuova sanità toscana”: sottotitolo, i 4 nuovi ospedali toscani e la legge truffa del project financing.

Il libro è introdotto da una prefazione che si apre con una frase di Jean Jacques Rousseau che suona così: Il più forte non sarebbe sempre il più forte se non trasformasse la forza in diritto e l’obbedienza in dovere.

In queste parole sta il succo del ragionamento che Rovai porta avanti senza fermarsi davanti a niente, sciorinando numeri e cifre, partendo dall’assunto che attraverso l’esproprio degli Stati Nazionali della loro sovranità, si è giunti a impedire ai cittadini europei di controllare e decidere alcunché (esempio ne sarebbero le leggi elettorali e la vanificazione dei referendum).

Sempre per legge “i modelli di sanità fino ad oggi ritenuti virtuosi vengono cancellati a favore di un nuovo modello di organizzazione sanitaria creata appositamente usando soldi pubblici, per l’esclusivo vantaggio di lobby private”.

Daniele Rovai durante la lezione
Daniele Rovai durante la lezione

È il business a farla da padrone: bando alle ideologie, anche la sanità diventa un affare. Ecco perché si passa all’alta intensità di cura, perché per realizzarla si devono costruire 30 nuovi ospedali (tutti con la finanza di progetto) e i soldi corrono a fiumi, ma entrano solo nelle tasche giuste.

È a questo punto che si capisce bene il project financing, la legge si adegua a quello che deve essere il nuovo modello di sviluppo  “un sistema in cui il pubblico mette le maggiori risorse, una banca finanzia il privato nell’aspettativa dei futuri guadagni. Il pubblico garantisce il privato e la banca, e il privato avranno milioni di euro all’anno, per decenni, sborsati dal pubblico come affitto. Insomma una rendita futura che durerà decenni per il privato assicurata con denaro pubblico”.

Rovai fa nomi e cognomi e attraverso i vari capitoli analizza il progetto dei quattro ospedali e poi prende in considerazione uno per uno le varie strutture.

Il capitolo che si riferisce all’ospedale di Pistoia (il nostro gommone verde come l’ila nello stagno…) si intitola appunto: «L’ospedale fatto al risparmio: la scelta del sito».

Non si può raccontare un libro d’inchiesta nei particolari… È come un giallo, però se ne consiglia caldamente la lettura.

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT64H0306913834100000008677 su Intesa San Paolo Spa - Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

One thought on ““LA NUOVA SANITÀ TOSCANA”, LIBRO-INCHIESTA E GIALLO DOC

Lascia un commento