LA PAGELLA VA MALE? CON “100/LODE” NON È TARDI PER RECUPERARE

Un sostegno per gli studenti

MONTEMURLO. Sono arrivate da poco le pagelle e in molte famiglie è tempo di bilanci e riflessioni, per evitare che le insufficienze del primo quadrimestre si trasformino in un disastro a fine anno.

Un esito negativo che spesso rischia di innescare una spirale che in troppi casi conduce all’abbandono scolastico o quanto meno a una demotivazione profonda.

Per non rischiare inutilmente di dover perdere un anno o, ancor peggio, decidere di chiudere con la carriera scolastica, il comune di Montemurlo con la collaborazione della cooperativa sociale Alambicchi ha attivato da qualche anno un progetto innovativo, il Progetto “100/lode”, che offre ripetizioni per gli studenti della scuola media superiore a prezzi molto contenuti.

L’iniziativa si propone, infatti, di contrastare l’abbandono scolastico offrendo alle famiglie, anzitutto a quelle con meno possibilità economiche, di poter usufruire di un aiuto qualificato per superare quegli “scogli” che impediscono a molti giovani di terminare il percorso della scuola superiore e di diplomarsi.

L’accompagnamento allo studio viene effettuato da giovani laureati o laureandi nelle diverse discipline e la relazione che si instaura tra docente e i ragazzi diventa fondamentale per superare le insicurezze, le paure e i “blocchi” mentali che tanto spesso appaiono nell’età adolescenziale.

I giovani “docenti” devono superare un colloquio che ne accerti le competenze e la serietà, una garanzia a tutela delle famiglie. Le lezioni, personalizzate sulle reali esigenze e difficoltà dello studente, si potranno svolgere al domicilio dello studente o in un luogo concordato e la famiglia pagherà solo 13 euro l’ora grazie al contributo offerto dal comune per la lotta all’abbandono scolastico.

Il progetto vuole anzitutto aiutare i ragazzi a trovare un “metodo di studio” che possa essere efficace anche quando si studia da soli, senza l’aiuto del docente/tutor.

Diventa centrale la possibilità e la capacità di organizzare e gestire il proprio apprendimento, la conquista di una autonomia personale anche in questo campo, tanto più preziosa per chi magari ha vissuto sulla propria pelle troppi fallimenti e teme ormai di non essere più in grado di farcela.

«Raggiungere il successo scolastico è una meta importante per i ragazzi che stanno cercando con fatica la propria strada di affermazione nel mondo e il comune di Montemurlo anche quest’anno ripropone alle famiglie il progetto di ripetizioni individualizzate o a piccoli gruppi a prezzi molto contenuti – spiega l’assessore alla pubblica istruzione, Rossella De Masi –. Un’azione concreta per cercare di combattere la piaga dell’abbandono scolastico ma anche un modo per sostenere con un piccolo reddito laureandi o laureati, che svolgono l’attività di docenti nel progetto».

Da quest’anno sarà direttamente la cooperativa Alambicchi a gestire il progetto “100/lode”, alla quale il comune di Montemurlo ha riconosciuto un contributo di 9.800 euro dall’inizio dell’attività fino a giugno 2017. L’affiancamento degli studenti potrà avvenire secondo due diverse modalità: in maniera individuale o in piccoli gruppi di massimo tre studenti.

Per maggiori informazioni si può contattare il coordinatore del progetto dott. Mazzuoli 3880906395 (solo pomeriggio) o l’ufficio pubblica istruzione del comune di Montemurlo tel. 0574558562.

[masi – comune montemurlo]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento