LA PALLA GROSSA TORNA IN PIAZZA DEL MERCATO NUOVO E SI RILANCIA

Partite all’ultima ‘posta’, concerti gratuiti e iniziative per le famiglie

palla grossa quartieri e organizzatori col sindaco biffoni

PRATO. Undici giorni di concerti gratuiti, stand enogastronomici, mercatini, street food, giostre, tanta convivialità e partite all’ultima ‘posta’. La Palla Grossa torna a caratterizzare il mese di settembre a Prato. Lo fa col ritorno in piazza del Mercato Nuovo dell’arena dell’antico gioco della tradizione pratese, ma soprattutto allestendo in piazza una serie di eventi collaterali adatti a un pubblico di ogni età.

La rassegna è organizzata da Music Staff, l’impresa di Monsummano Terme che ha vinto il bando promosso dal Comune di Prato. L’appuntamento è dall’8 al 18 settembre.
“Con l’edizione 2022 della Palla Grossa sappiamo di potere contare su quattro squadre che, per passione, mettono a disposizione tutta la loro forza e voglia di offrire un incredibile spettacolo alla città – commenta il sindaco di Prato Matteo Biffoni -— Sarà un altro momento di festa per Prato, collocato in una cornice di eventi attorno all’arena, con mercatini, concerti di cover band e street food”.
Si parte quindi dal giorno della festa di Prato, con l’apertura nel tardo pomeriggio degli stand enogastronomici, dei mercatini e delle giostre. Poi, a seguire, alle 21 il primo concerto gratuito: quello dei Killer Queen.

Dal giorno dell’inaugurazione ogni sera ci sarà una iniziativa di intrattenimento diversa. Il 9 settembre sarà la volta del concerto di Cristina D’Avena e dei Banana Split, il giorno seguente sul palco di piazza del Mercato Nuovo saliranno Bobo Rondelli e i Surealistas. Domenica 11 direttamente dalla Tenuta La Querciola arriva in centro a Prato tutta la carica dell’Aperitivo in Famiglia con dj set, animazione e serata a tema.
Oltre a nomi di richiamo, infatti, gli eventi collaterali alla Palla Grossa vogliono dare spazio anche a iniziative del territorio. Quello dell’Aperitivo in Famiglia è solo il primo esempio, perché il giorno dopo in piazza del Mercato Nuovo ci sarà School Rock, la scuola di musica di Tobbiana che metterà sul palco sei band emergenti del territorio.

E ancora il 13 settembre la serata dedicata ai balli latino americani con decine di scuole del comprensorio pratese, pistoiese e fiorentino. Senza dimenticare il 14 settembre il concerto di Blebla e i su amici. Per la chiusura della rassegna, gli organizzatori calano un poker di concerti: giovedì 15 Brain Shake, il 16 i Suzy Q, il 17 la Combriccola del Blasco e chiusura domenica 18 col Circo Nero.
“Abbiamo organizzato una serie di iniziative con l’obiettivo di portare le famiglie in piazza del Mercato Nuovo, promuovendo in pieno lo spirito di una tradizione pratese – commenta l’organizzatore Paolo Grossi -. Questa è una rassegna in cui crediamo molto, che servirà anche per aumentare l’attesa intorno alle partite della Palla Grossa e che può rappresentare una base di partenza per il futuro”.
Passando alla Palla Grossa la prima cosa da ricordare è che l’edizione 2022 sarà dedicata a Gaddo Giusti, il 31enne pratese, ex calciante dei Verdi, prematuramente scomparso a inizio agosto.

Gaddo Giusti

Gli appuntamenti con le partite nell’arena di piazza del Mercato Nuovo saranno tre. Sabato 10 settembre alle 20.30 ci sarà la sfida tra i Gialli e gli Azzurri, mentre domenica 11 settembre, sempre alle 20,30, sarà la volta della partita fra i Verdi e i Rossi (vincitori delle ultime due edizioni della Palla Grossa). Per quanto riguarda la finale, si giocherà sabato 17 settembre alle 20,30 nell’arena di Piazza del Mercato Nuovo.

L’attesa fra i calcianti sta salendo, anche in considerazione del fatto che quest’anno tornerà il pubblico sugli spalti. La vendita dei biglietti per le partite di semifinale sta andando molto bene. I ticket si possono acquistare on line sul portale Eventbrite (il costo è di dieci euro per le curve e di 15 euro per la tribuna) oppure in due rivendite della città: la tabaccheria del Parco Prato e la pasticceria Oasi dei Golosi.biase
“La Palla grossa è una tradizione da portare avanti e da migliorare – dice l’assessore allo sport del Comune di Prato, Luca Vannucci —. È un evento importante che va reso centrale per la città per 365 giorni l’anno. Bisogna quindi lavorare assieme ai quartieri per farli diventare un punto di riferimento in città non solo per i giorni delle partite ma tutto l’anno. È un lavoro su cui il Comune deve credere, gli organizzatori devono andare in questa direzione e gli stessi quartieri devono muoversi con questo obiettivo. Se ci crediamo tutti assieme in un paio di anni questo obiettivo può diventare concreto”.

D’accordo anche il presidente del comitato ‘Gioco della Palla Grossa’, Gabriele Villoresi. “Le squadre hanno riempito questi mesi d’attesa dei match della Palla Grossa con varie partite e iniziative sul territorio – conclude —. La voglia di tenere viva la Palla Grossa 365 giorni l’anno c’è assolutamente. Siamo pronti a creare iniziative anche benefiche e ci teniamo a essere presenti sempre per la città”.
Infine l’ultima novità, l’apertura dell’arena della Palla Grossa ai bambini e alle famiglie. In collaborazione col Cgfs, infatti, ci saranno delle serate (l’appuntamento è per il 13, 14 e 15 settembre) dedicate all’avviamento allo sport. Un modo per facilitare nei bambini la scelta della propria disciplina preferita, ma anche per fargli conoscere meglio tradizioni e spirito della Palla Grossa.

Una serata, il 12 settembre, infine sarà dedicata al Flag Football, uno sport di squadra molto simile al football americano. Nell’arena di piazza del Mercato nuovo due formazioni pratesi, i Verdi e i Gialli, sfideranno due team fiorentini: i Viola e i Bianchi. In campo anche i tre giocatori pratesi dei Guelfi campioni d’Italia del football americano e numerosi giocatori della squadra che quest’anno giocherà la Champions League.

[stefano de biase]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT64H0306913834100000008677 su Intesa San Paolo Spa - Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email