LA PROTESTA FOTOGRAFICA DI ANTONIO GINETTI

Antonio Ginetti e il materiale della sua protesta
Antonio Ginetti e il materiale della sua protesta

PISTOIA. [l.s.] Lo accusano di indebito esproprio dei Macelli. Antonio Ginetti, anziché tornare sui propri passi, rilancia e mostra che la città è dei cittadini che la vivono e che parecchie zone nevralgiche, invece, sono abbandonate, lasciate all’incuria e dunque sulla via della fatiscenza.

La protesta, silenziosa, si è materializzata stamani, in piazza del Duomo, durante le ore affollate del mercato. Lo ha fatto, Ginetti, raccogliendo materiale fotografico di alcuni scatti effettuati in alcune zone di Pistoia dove la mano dell’amministrazione si è dimenticata di passare.

Una situazione di abbandono architettonico e paesaggistico che avvalora la sua tesi delle occupazioni, scritte così, senza la doppia k di tempi dimenticati.

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT64H0306913834100000008677 su Intesa San Paolo Spa - Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento