LA SOLENNE LITURGIA D’INGRESSO DI MONS. TARDELLI A PISTOIA

LA GIORNATA DEL VESCOVO

PRIMA DELL’INGRESSO IN CATTEDRALE

pistoia

 

La solenne Messa di ingresso di mons. Fausto Tardelli è prevista per domani, 8 dicembre, alle 17, al termine di una lunga giornata che porterà il nuovo vescovo a compiere i primi gesti all’interno della diocesi di Pistoia.

Mons. Fausto, dopo essere stato accolto nel territorio diocesano a Mastromarco dall’amministratore mons. Palazzi e da una rappresentanza dei Consultori, si recherà all’Ospedale San Jacopo. Qui visiterà alcuni reparti, in particolare pediatria e medicina/geriatria. Nel corso della visita il presule si intratterrà brevemente anche con il personale medico e amministrativo del nosocomio.

A seguire Tardelli si recherà al carcere per poi pranzare alla mensa della Caritas diocesana.

Nel pomeriggio, il presule incontrerà gli ospiti e i familiari del centro di riabilitazione per diversamente abili Maria Assunta in Cielo.

Successivamente, dopo aver reso omaggio assieme al clero pistoiese alla Madonna dell’Umiltà, il vescovo si avvierà verso piazza del Duomo dove riceverà il saluto della città a nome del Sindaco Bertinelli.

 

L’INGRESSO IN CATTEDRALE

Il Cardinale Giuseppe Betori
Il Cardinale Giuseppe Betori

 

Una volta giunto al portone principale della chiesa cattedrale, mons. Tardelli verrà presentato dal Metropolita, ovvero l’Arcivescovo di Firenze, Card. Giuseppe Betori, alla prima dignità del Capitolo rivestita del piviale.

Questi offrirà al bacio del Vescovo l’immagine del crocifisso; quindi gli porgerà l’aspersorio con l’acqua benedetta e con essa benedirà sé stesso e i presenti. La processione proseguirà poi verso il Presbiterio.

Venerato l’Altare, il Vescovo Fausto si recherà al posto a lui riservato, mentre il Metropolita si avvicinerà alla Cattedra da cui pronuncia il saluto.

Quindi il Metropolita chiede che venga esibita e letta la Lettera Apostolica di nomina a firma del Santo Padre. Uno dei Diaconi esibirà la Lettera Apostolica al Collegio dei Consultori e la consegnerà al Cancelliere della Curia.

Questi la leggerà dall’Ambone; tutti ascoltano seduti, alla fine verrà sottoscritto il verbale. A questo punto il vescovo riceverà il suo Pastorale, segno dell’autorità vescovile, donato dalla diocesi di Pistoia.

Il Vescovo Fausto Tardelli
Il Vescovo Fausto Tardelli

Da questo momento mons. Fausto Tardelli diverrà ufficialmente vescovo di Pistoia.

Poi il Vescovo Fausto riceverà il saluto da monsignor Paolo Palazzi, Amministratore Diocesano. Quindi il Capitolo della Cattedrale, tutti i Presbiteri incardinati nella Diocesi di Pistoia, una rappresentanza dei Diaconi, dei Religiosi, delle Religiose e del laicato, si avvicinano al loro Vescovo per manifestargli obbedienza e riverenza.

[*] – Addetto Ufficio Stampa Diocesi di San Niniato, Ospite, per conto ufficio stampa diocesi di Pistoia

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT64H0306913834100000008677 su Intesa San Paolo Spa - Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento