LAING: «MI CANDIDO E GIÀ RACCOLGO LE FIRME!»

Simona Laing
Simona Laing

PISTOIA. Passata a volo radente. Con Simona Laing, la più osteggiata dagli italiani – di Pistoia, ovviamente, e per quanto possono contare…

Ci arriva una nota della dinamica dirigente di Far.Com. con cui ci annuncia le sue intenzioni e non mettiamo tempo in mezzo: le parliamo in diretta.

“Sono una renziana della prima ora – dice – e ho deciso di scendere in campo: dicano quel che vogliano, facciano quel che gli pare. Ho già iniziato a raccogliere firme… C’è qualcosa che non va?”.

Da un po’ di tempo nella Pistoia “massoncella” e carbonara di un Pd che non sa decidersi a crescere e a diventare davvero democratico e aperto ai confronti alla luce del sole, il nome della Laing gira. Girava tanto che, qualche tempo fa, le avevamo rivolto un pensiero (vedi).

Àpriti cielo…! È cominciato il gratta-e-vinci del Pd, con favorevoli e contrari. Si parla perfino di piccole minacce e ricattini perché lei non si presenti nemmeno e faccia – democraticamente – abiura immediata. Che ridere, gente!

“Se mi candido, cercheranno di tagliarmi la strada o no? Certo – dice – che lo faranno! Qualche battutaccia, stile ti tronchiamo politicamente potrebbe anche essermi già giunta, come tu mi chiedi… E chi se ne importa, scusa? È un Partito Democratico, un partito che si comporta così? Pènsaci un po’…”.

E mentre continuo a fare domande, il discorso cade anche su Far.Com., un po’ uno scoglio delle Sirene, per lei.

“Ho forse amministrato male le farmacie comunali? Sono belle, sane, floride e rinvigorite: vogliono – dopo un istante di sospensione – che le lasci di colpo…? Lo posso anche fare, che c’è di strano? Va bene che nessuno è indispensabile, ma ora che le ho, se mi permetti, rimesse in piedi, che facciamo? Le lascio andare prima che imparino a camminare da sé, con le loro gambine, senza barcollare e senza andare in un mucchio…?”.

Ma sulle pressioni contro? Io ci tento ancora, sono sfacciato.

“Facciano pure, quelli che vogliono fare. Ormai la decisione è presa… Io corro. Gli garbi o no. E, bada bene, cercherò anche di essere veloce”.

Si parla di accordi e accordicchi, di ticket, di caminetti, di cene, cenette, peci e pecette. Questa è Pistoia. Ma certo la nuova politica del cambiar verso ha… sversato più di quanto doveva ravversare.

Ci fermiamo qui, però. Se Simona ha voglia di dire altro, stàtene certi, lo dirà. Per ora ha chiuso il rubinetto…

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento