«L’AMMINISTRAZIONE SOFFOCA IL RILANCIO ECONOMICO DI CASALGUIDI»

Elena Bardelli
Elena Bardelli

SERRAVALLE-CASALGUIDI. In merito all’articolo apparso oggi (23 ottobre) su Il Tirreno, Fdi-An condivide il punto di vista dei gestori del bar-pasticceria “Rebecca”, a Casalguidi, e fa proprie le loro lamentele e proteste nei confronti dell’attuale Amministrazione Comunale.

Più volte abbiamo denunciato la situazione di degrado e desolazione in cui versa la piazza Vittorio Veneto di Casalguidi, soprattutto dopo il trasferimento delle scuole elementari di Via Fucini presso il Polo Scolastico: il centro cittadino, che dovrebbe costituire il cuore pulsante della vita sociale e civile del paese, è ridotto ormai, come giustamente è stato fatto notare, a un parcheggio auto; la trascuratezza si manifesta in modo evidente anche nell’assetto urbano, caratterizzato da aiuole non curate e piene di erbacce, da alberi non potati (i cui rami spesso vanno a danneggiare gli infissi delle abitazioni) e infestati da colonie di zanzare e altri insetti.

L’Amministrazione non ha fatto niente per valorizzare la piazza, né dal punto di vista della socializzazione né dal punto di vista della “veste” urbana, scoraggiando non solo l’apertura di nuovi esercizi commerciali, ma determinando anzi la chiusura di quelli già esistenti, considerati l’aumento delle tasse e la mancanza di forme adeguate di agevolazione fiscale.

Il Tirreno, 23 ottobre 2014
Il Tirreno, 23 ottobre 2014

La Giunta non ha mai preso in considerazione la proposta, da noi avanzata in diverse occasioni, di fornire una caratterizzazione sociale e culturale al centro cittadino mediante la creazione di eventi o punti di attrazione permanente e ricorrente, valorizzando e promuovendo le peculiarità artistiche, artigianali e produttive locali. Manca in particolare, da parte dell’Amministrazione, la volontà o la capacità di organizzare manifestazioni culturali e ludico ricreative per e con i giovani, che nel loro tempo libero si spostano altrove e che sono diventati purtroppo i grandi assenti dalla vita cittadina.

La chiusura nei confronti delle giuste richieste degli esercenti di Casalguidi e l’indifferenza verso questo problema, considerato dal Sindaco e dalla Giunta come falso problema, indicano che non c’è nessun interesse per il rilancio economico e commerciale del paese e del territorio.

Elena Bardelli
Portavoce comunale di Fdi-An

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT64H0306913834100000008677 su Intesa San Paolo Spa - Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento