L’AMORE OMOSESSUALE INTERROGA LA CHIESA

La locandina
La locandina

PISTOIA. Domani, domenica 26 aprile alle 21 la pastorale per e con le persone Lgbt della comunità parrocchiale di Vicofaro organizza un incontro dal titolo “L’amore omosessuale interroga la Chiesa”.

Guiderà la serata il professor Damiano Migliorini specializzato in Scienze Filosofiche e Scienze Religiose, autore con Beatrice Brogliato di una recentissima pubblicazione dal titolo “L’amore omosessuale. Saggi di psicanalisi, teologia e pastorale in dialogo per una nuova sintesi”, editrice Cittadella 2015.

Il volume intende mettere nero su bianco lo stato dell’arte della ricerca interdisciplinare in merito all’amore omosessuale evidenziando la prospettiva della piena integralità delle persone omosessuali, che interroghi il loro amore in tutta la sua complessità.

Anche la riflessione teologica e morale, che non deve rinunciare alle sue posizioni etiche, è chiamata ad aggiornarsi, al fine di proporre una visione pienamente cattolica della persona e della sua sessualità. Visione che deve necessariamente tradursi in concrete indicazioni pastorali, in grado di aiutare una persona omosessuale a vivere in serena pienezza la propria situazione, la propria affettività e spiritualità cristiana.

Il lavoro di Migliorini e Brogliato costituisce quindi un prezioso strumento di riflessione e approfondimento su un tema che da una parte, a livello della dottrina morale, continua ad essere valutato dalla chiesa come problematico e dall’altra è oggetto di importanti aperture soprattutto da parte di Papa Francesco. Come non ricordare le sue parole pronunciate ormai due anni fa: «Se una persona è gay e cerca il Signore e ha buona volontà, ma chi sono io per giudicarla»?

L’incontro è stato pensato anche per riflettere intorno ad alcune domande inviate alle chiese locali in preparazione del prossimo Sinodo sulla famiglia.

La pastorale Lgbt della parrocchia di Vicofaro che promuove l’incontro è un percorso di accoglienza e di ascolto delle persone omosessuali iniziato circa quattro anni fa in occasione della giornata mondiale in ricordo delle vittime dell’omofobia.

Il gruppo Lgbt di Vicofaro, ormai un punto di riferimento per tante persone del territorio pistoiese ma anche da altre parti della regione, vuole essere un’esperienza concreta di chiesa aperta a tutti soprattutto per coloro che a causa della loro condizione affettiva e sessuale si sentono spesso rifiutati da tutti.

Noi pensiamo che per una persona omosessuale è essenziale comprendere che Dio la ama indipendentemente da ciò che essa è, da ciò che essa fa; la persona omosessuale deve fare esperienza che la vita nella Chiesa va vissuta in una prospettiva di libertà e di crescita, non di un inappellabile giudizio di condanna.

Don Massimo Biancalani
e la Pastorale Lgbt di Vicofaro

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT64H0306913834100000008677 su Intesa San Paolo Spa - Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento