“L’AMORE, PROBABILMENTE”

Itc Pacini, L’amore probabilmente
Itc Pacini, L’amore probabilmente

PISTOIA. Si conclude venerdì 29 maggio, alle 21, al Piccolo Teatro Mauro Bolognini, la XVII edizione della rassegna “La Scuola in scena”, promossa dalla Provincia di Pistoia e dall’Associazione Teatrale Pistoiese quale sezione finale del progetto “A scuola di teatro”.

In scena i trentadue studenti-attori dell’Itc Pacini di Pistoia, guidati dal professore Giuseppe Grattacaso che ha condotto il laboratorio teatrale. Lo spettacolo, dal titolo L’amore, probabilmente, è costruito a partire da testi classici della drammaturgia, tratti da opere di William Shakespeare, Henrik Ibsen, Tennessee Williams, Eduardo De Filippo, Eugène Ionesco, o da opere teatrali più recenti, come nel caso di una fortunata pièce di Michel Tremblay o da lavori letterari (Giovanni Giudici, Arthur Golden, Hara Masumi).

I protagonisti dello spettacolo sono Marta Agostini, Costanza Beneforti, Virginia Biolchi, Sofia Bizzarri, Lorenzo Carbone, Cristiana Chereches, Marie De Backer Urati, Imelda Ejelli, Martina Fabbri, Nabila Farid, Flora Foresta, Sofia Giovenco, Maddalena Giuntini, Aron Gjura, Matteo Gonfiantini, Miriana Grumo, Laura Lada, Celeste Maestripieri, Chiara Malvaso, Erika Marini, Alice Marrassini, Giacomo Mazzanti, Federico Menichini, Natalia Michelozzi, Xhulia Necaj, Caterina Panconesi, Matilde Piroddi, Simona Russo, Sara Sichi, Diana Skorniakova, Giulio Soldati, Gaia Turturro.

“Il tema unificante – spiega lo stesso Grattacaso – è appunto l’amore, che suggerisce argomenti diversi, a volte tra loro contrastanti. Una compagnia di attori di antico mestiere, sicuramente artefice di un tipo di teatro che non esiste più, in un periodo di difficoltà decide di mettere in scena uno spettacolo composto dagli spezzoni, sul tema appunto del sentimento amoroso, che hanno costituito i momenti più apprezzati del loro repertorio. Ne nasce una rappresentazione varia e arruffata, articolata e scombinata, comunque sempre piena di vita e ricca di colpi di scena. Riflessioni serie e brani di grande comicità, momenti drammatici e leggeri si alternano a costruire un’impalcatura che non è mai statica e che costringe a repentini cambiamenti del punto di vista. Il tentativo è quello di far sentire lo spettatore al centro dell’azione, in qualche modo partecipe di quanto avviene in scena”.

Gli studenti impegnati nella prova di recitazione si confrontano quindi con il linguaggio teatrale, mostrando determinazione e consapevolezza dei propri mezzi espressivi, cercando di tradurre le parole del testo nelle azioni e nelle emozioni dei personaggi, confrontandosi, con passione e voglia di capire, con una tematica affascinante e complessa.

Prevendita biglietti in corso alla Biglietteria del Teatro 0573 991609 – 27112. Posto unico: 7 euro.

[marchiani – teatro manzoni]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento