larciano. L’ULTIMO MESTO VIAGGIO PER GIOVANNI SANTORO

Da Lamporecchio a Larciano, le tappe per un toccante omaggio al feretro del presidente Avis di Larciano
Giovanni Santoro

LARCIANO. Ultimo, triste e mesto saluto per Giovanni Santoro, morto in piena emergenza Coronavirus. Senza un funerale pubblico, come avrebbero voluto la famiglia, gli amici, le tante persone del mondo del volontariato che hanno lavorato e collaborato con lui. Come avrebbe voluto anche il sindaco Lisa Amidei, stretta amica di Giovanni, l’omone dal cuore grande.

L’impossibilità di uscire di casa, di ritrovarsi attorno al feretro, in chiesa e al cimitero per l’ultima benedizione “in adempimento al decreto dell’11 marzo” non impedirà però un ultimo viaggio per le strade del territorio.

Oggi alle 15 il feretro proveniente da Pistoia, si soffermerà per un saluto davanti casa sua in via Poggio di Bobi in Cerbaia. Percorrendo poi le strade del centro di Lamporecchio arriverà davanti alla sede del Soccorso Pubblico di Larciano in via Marconi.

Proseguirà infine per le vie del paese in questo ordine: piazza Veneto, piazza 4 Martiri, via Matteotti, via Bartolini, via Francesca, via Gramsci, piazza 4 Martiri, via Milloni fino al cimitero di San Rocco.
“Vi chiedo – scrive il sindaco Amidei — di non venire in piazza, evitate assembramenti, uscite semplicemente di casa per un ultimo saluto”.

Per le vie di Larciano, il feretro sarà preceduto da un’ambulanza con le sirene accese. 

Andrea Balli

[andreaballi@linealibera.info]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email