lardo ai cani. CATHERINE GERMAIN: QUALCUNO SA CHI È STATA PER AGLIANA COSTEI?

Una figura inutile mantenuta a caro prezzo senza che abbia mai svolto la sua funzione. E gli aglianesi la hanno pagata e zitti
Catherine Germain, ovvero l’Oiv di Agliana

MONT-ANA. Ci siamo occupati di Catherine Germain nel 2017 e, nella intervista telefonica di allora, abbiamo cercato di capire a cosa servisse l’OIV (Organismo Indipendente di Valutazione, ovvero la stessa Catherine Germain una linguista, anche esperta in controllo strategico dunque?) che al suono ci fa ricordare l’Ovra, ovvero la polizia segreta ventennio ma che invece, guardando bene i risultati, sembra essere tutt’altro (direbbe Veltroni).

Oiv, una formalità inutile ma ben retribuita?

L’Oiv è un “organismo” e quindi, come organo, dovrebbe avere qualche funzionamento, visto che le pagano degli emolumenti che ci risulterebbero (mancano dei dati ufficiali) intorno ai 2500 euro annui: ma qual è la sua funzione esatta? E soprattutto, l’ha esercitata dal 2005? Con quale risultato mai apparso sul sito della trasparenza dell’amministrazione?

Nel 2017 si aprirono i primi concreti segnali di malagestione amministrativa dei Comuni del Mont-Ana, dai quali veniva chiara la percezione che il “controllore” non era controllato affatto: dopo due anni, di estenuati “botte e risposte” infatti, l’Anac (Anticorruzione) ha stabilito delle violazioni alle procedure di rispetto della disciplina della trasparenza e contrasto alla corruzione, in vigore dal marzo 2013.

Ma la Germain non si era posta il problema, essendo lei “Organo Indipendente”? Ma era indipendente, visto che l’incarico è stato rinnovato anche oltre il raddoppio previsto?

La risposta di Anac che contesta la disattesa trasparenza ad Agliana

Dunque, riepilogando: nel 2017 noi abbiamo scoperto che il “sostituto provvedimentale” non c’era (dal 2013) o meglio coincideva con il medesimo soggetto che avrebbe dovuto controllare, cioè il Responsabile per la Trasparenza o Fata smemorina, ovvero la dott.ssa Donatella D’Amico.

Facile capire che ciò non andava bene: c’era qualcosa che non funzionava se il controllore e il controllato coincidevano nella medesima persona.

Rosanna Madrussan, ha chiamato lei la Germain ad Agliana nel 2005?

La risposta ce l’ha data proprio Anac con una nota dell’8 aprile 2019, dalla quale si evince che la Segretaria Generale D’Amico non è solo smemorata, ma anche inadempiente, dato che il Consiglio dell’Autorità ha evidenziato che – lei stessa – non ha svolto una “lettura sistematica delle norme”.

Lei, non altri: e nessuno l’ha contestata (nemmeno l’Oiv), mentre la segretaria ha continuato a riscuotere stipendi da oltre 10.000 euro al mese nei comuni del Mont-Ana tenuti a scavalco.

Ma torniamo a Catherine Germain. La professionista (linguista e non commercialista o giurista) sembra che sia stata stabilmente “appollaiata” sull’incarico dai tempi della precedente segretaria “rossa” (non di capelli), la signora Rosanna Madrussan, chiamata da Scandicci ad Agliana dal monarca Paolo Magnanensi, roba di venti anni fa. Dal primo gennaio scorso, non è più lei: il Mangoni, ha iniziato a cambiare le figure “appollaiate” in Comune.

Cantone ha detto che non va bene

Dunque, alcune domande all’amministrazione Benesperi: ma questo “Oiv”, coincidente con la Catherine Germain, funzionava (fino al 31.12.2018)? Come mai non ha eccepito l’incongruenza della mancata nomina del “sostituto provvedimentale” dimenticato dalla Fata Smemorina dal 2013 ed emerso solo grazie alla nostra inchiesta e perseveranza interrogatoria anche contro l’Anac?

E quanto percepiva per questa “distratta consulenza” al Comune? Dopo tanti anni, è giusto e corretto che lei sia lì “appollaiata” a fare il controllo che “tutto resti come prima” in violazione delle prescrizioni di legge dato che sembra che non possa essere nominata per più di due incarichi? Quante volte è stata reincaricata per il delicato compito di controllo (?) di Oiv?

Era proprio necessaria una “linguista” tra le professionalità utili a svolgere un così delicato incarico di controllo funzionale e strategico dell’Ente comunale? E nelle relazioni che ha predisposto negli anni del Commissario Fragai, la “performance” del Comune, come è stata giudicata dall’Oiv? Nessuna criticità o anomalia di tipo “strategico”?

Grazie per le risposte: questa volta, confidiamo di non dover fare accesso agli atti e, magari, ricevere le relazioni della “linguista” e Oiv Catherine Germain direttamente alla mail di chi scrive.

Alessandro Romiti
[alessandroromiti@linealibera.info]


Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email