LASCIA L’OSPEDALE E MUORE POCHE ORE DOPO

Raffaele Razzano
Raffaele Razzano

QUARRATA. Ha abitato temporaneamente con il padre Lorenzo, vivaista 55enne a Quarrata, il giovane operaio Raffaele Razzano morto nel sonno a 24 anni nella notte tra il 4 e il 5 gennaio scorso a Durazzano in provincia di Benevento.

Il giovane, che si trovava ospite degli zii in località Papi, in contrada Casanova, zona montana al confine con Cervino e la provincia di Caserta, era stato dimesso da poche ore dall’ospedale Loreto Mare di Napoli dove era stato portato dopo avere accusato un malore.

La vicenda ora è al vaglio degli inquirenti che sul caso hanno aperto un’inchiesta condotta dai carabinieri del comando provinciale di Benevento e coordinata dalla Procura di Benevento.

Sono stati i carabinieri della stazione di Sant’Agata dei Goti a informare l’autorità giudiziaria che ha poi disposto l’intervento del medico legale e la successiva traslazione della salma presso l’obitorio dell’ospedale civile Rummo di Benevento per l’esame autoptico, con data ancora da definire. Potrebbe quindi trattarsi di un nuovo caso di malasanità.

La tragica morte del giovane non è arrivata senza avvisaglie. Il giorno prima il 24enne si trovava a Napoli con la fidanzata per un giro nella strada dei presepi, a San Gregorio Armeno, nel centro storico.

Dopo la passeggiata i due ragazzi avevano mangiato un pizza e proprio nel locale, secondo il racconto dei familiari del giovane, il ragazzo avrebbe accusato un malore, perdendo i sensi.

Dalla pizzeria la corsa in ambulanza al pronto soccorso dell’ospedale Loreto Mare di Napoli, dove i sanitari lo avrebbero visitato e poi dimesso. Tale racconto è confermato solo in parte dall’azienda ospedaliera.

Durante il tragitto di ritorno a Durazzano, sul treno, il giovane aveva dato segni di malessere, tanto che alcuni amici avevano dovuto accompagnarlo fino a casa, sorreggendolo per le braccia. Raffaele lamentava forti dolori all’addome quando si è disteso sul divano per riposare e si è addormentato. Poche ore dopo, la terribile scoperta.

Raffaele Razzano prima di abitare a Quarrata aveva fatto una breve esperienza lavorativa negli Stati Uniti dove vive attualmente sua sorella Orsola. Era quindi ritornato in provincia di Benevento ospite presso la zia Antonietta, sorella della madre Carmela, morta un paio di anni fa, e del marito Francesco.

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento