LAVORI SULLA BURE, ORA IL TORRENTE È PIŪ SICURO

Il Consorzio fa il riepilogo dei lavori eseguiti finora quest’anno sul Torrente Bure: oltre 130 mila di investimenti in sicurezza idraulica sul tratto da Pontenuovo fino alla Settola di Montale.
Bure, dopo l’intervento di ricentramento

PISTOIA — AGLIANA. Il Consorzio di bonifica n 3 Medio Valdarno fa il riepilogo dei lavori eseguiti finora nel corso del 2019 sul Torrente Bure: oltre 130 mila di investimenti in sicurezza idraulica sul tratto da Pontenuovo fino alla Settola di Montale.

Ricentramento alveo, risanamento di muri, briglie, rampe e soglie, il Torrente Bure si fa più sicuro e più bello grazie agli investimenti del Consorzio in collaborazione con il Genio Civile Valdarno Centrale e Tutela dell’Acqua, ufficio di Pistoia.

Nello specifico questi gli interventi realizzati finora dall’inizio dell’anno:

  • Ricentramento dell’alveo, esattamente dalla confluenza col T. Settola di Montale fino al Pontenuovo (Via Montalese),
    Un muro della Bure 1

    mediante rimozione di barre di deposito fluviale, dossi e/o rinterri da sponde, di materiale litoide depositato in alveo, compreso lo spandimento del suddetto materiale in alveo a tombamento delle depressioni presenti;

  • Risanamento di tratti di muri interni in pietrame mediante stuccatura con malta cementizia dei paramenti murari, chiusura di brecce, ricostruzione di parti ammalorate e protezione del piede con messa in opera di scogliera per prevenire l’erosione;
  • Risanamento di due briglie esistenti, mediante la posa in opera
    Si lavora ad una rampa

    di scogliera con massi ciclopici a protezione delle strutture;

  • Ripristino di una rampa esistente di accesso all’alveo con messa in opera di scogliera per il ripristino del muro e il corazzamento dello scivolo della rampa;
  • Realizzazione di due soglie di fondo alveo, al fine di prevenire l’erosione, mediante posa in opera di scogliera di massi ciclopici, senza alterazione della quota della livelletta esistente.
Bure, prima del ricentramento

“Una somma di tanti piccoli interventi che hanno messo al centro la Bure tra Pistoia e Agliana che messi insieme, uno dopo l’altro, hanno cambiato grado di sicurezza e aspetto al corso d’acqua – commenta Marco Bottino, Presidente del Consorzio di Bonifica 3 Medio Valdarno – Ringrazio tecnici ed operatori del Consorzio e del Genio Civile che compiono sì il proprio mestiere ma lo fanno con attenzione e passione per il territorio su cui vivono e lavorano”.

[mediovaldarno.it]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email