lavoro. ALL’AERRE DI VALENZATICO APERTA LA PROCEDURA DI MOBILITÀ

Il consigliere regionale Marco Niccolai sul possibile esubero di venti lavoratori: "Ho dato ai sindacati piena disponibilità a interfacciarmi con la Regione Toscana per predisporre le iniziative più opportune”
L’Aerre di Valenzatico

QUARRATA. [a.b.] “Sono ben venti su quarantaquattro i posti di lavoro a rischio all’interno dell’azienda quarratina Aerre, con sede a Valenzatico. Il nostro distretto del mobile, purtroppo, si trova ancora una volta ad affrontare una difficile prova”.

Il consigliere regionale Marco Niccolai interviene sulla vicenda che vede coinvolti i lavoratori della azienda Aerre di via delle Mimose a Valenzatico (Quarrata).

Marco Niccolai

Da qualche giorno l’Aerre che ha intenzione di portare avanti un piano di risanamento ha aperto la procedura di mobilità che prevede l’esubero di circa metà dei dipendenti attuali spalmati su tutti i reparti tra produzione, contabilità e commerciale.

“Mi preme innanzitutto esprimere totale solidarietà ai lavoratori e alle loro famiglie. Come Regione – scrive Niccolai — faremo quanto è nelle nostre possibilità per evitare che il personale di Aerre debba pagare il prezzo di queste decisioni aziendali.

Ho dato ai sindacati piena disponibilità a interfacciarmi con la Regione Toscana per predisporre le iniziative più opportune”.

“ Voglio inoltre ribadire – conclude Niccolai — l’appello già lanciato dal sindacato all’azienda affinché vengano utilizzate tutte le forme di ammortizzatori sociali disponibili così da evitare i licenziamenti”. Martedì prossimo intanto è in programma una assemblea del personale per discutere delle azioni da intraprendere.

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento