LAVORO E SOLIDARIETÀ

5 Locandina BUON LAVORO
La locandina

PISTOIA. Domani, giovedi 22 ottobre, al Teatro Bolognini di Pistoia (via del Presto, 5 – Pistoia) la compagnia Farneto Teatro presenta “Buon Lavoro – Report teatrale dal mondo del lavoro”. L’iniziativa – con ingresso a offerta libera – è promossa dalla Fondazione Valore Lavoro e dalla Cgil in collaborazione con il Cudir e il Comune di Pistoia ed è finalizzata alla raccolta di fondi che saranno interamente devoluti al “progetto Senegal” della Fondazione “Il Cuore si Scioglie” in ricordo dei due giovani senegalesi, Mor Diop e Samb Modou, vittime nel dicembre 2011 della strage razzista di Firenze.

Buon Lavoro nasce da un’idea di Elisabetta Vergani e Maurizio Schmidt. Al bar o in metropolitana, sul posto di lavoro o nel saluto al suo papà di un bambino che va a scuola, Buon Lavoro è una delle frasi più usate che ci siano. Ma è davvero buono quel lavoro?

Lo spettacolo parla del senso del lavoro, delle sue forme, di diritti, di sicurezza, di cittadinanza, ed è frutto di un viaggio che la compagnia ha intrapreso attraverso l’Italia per raccogliere interviste di lavoratori e lavoratrici di tutte le categorie, dagli artigiani brianzoli, agli operai dell’Ilva di Taranto, dai pescatori calabresi, ai raccoglitori di pomodori pugliesi e molti altri.

Scena2BuonLavoro
Una scena del lavoro teatrale

Si tratta di un affresco di esperienze personali, storie di lavoro e di vita. Diamo voce al mondo del lavoro e alle sue contraddizioni: al lavoro dei giovani, a quello delle donne, al lavoro che c’è, a quello che manca ed a quello che non si vede. Lo facciamo con i mezzi del teatro: attraverso uno spettacolo, far parlare le persone, raccontare le loro differenti storie di lavoro stabile, precario, sommerso o inesistente e l’impatto che quelle storie hanno sulla realtà e qualità della loro vita e del loro futuro.

ScenaBuonLavoro
Gli attori in scena

Pensiamo che il teatro possa indagare là dove le altre forme di comunicazione non hanno più parole e rischiano la retorica; e che quindi un progetto che si proponga di raccontare la realtà semplice e vera del lavoro oggi, permetta di condividere e rimettere in circolo esperienze di identità e felicità spesso negate.

Buon Lavoro pone gli spettatori di fronte alla complessità di tante storie, piuttosto che spiegare quella complessità con tesi precostituite: un report abitato dalle figure del mondo del lavoro oggi (operaia, impiegata, precaria, lavoratrice della conoscenza, della cura, etc) che affronta anche il tema del conflitto fra generazioni con un particolare sguardo alla condizione femminile, quale ambito in cui le contraddizioni sono più evidenti.
Buon Lavoro ha debuttato allo Spazio Mil di Sesto San Giovanni dal 13 al 16 marzo 2014, è andato in scena al Piccolo Teatro di Milano in occasione della Festa del Primo Maggio 2014 e da allora gira l’Italia.

[comunicato cgil]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT64H0306913834100000008677 su Intesa San Paolo Spa - Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento