LE CENE ELETTORALI [INDIGESTE] DI ENRICO

Anche il Granduca non piace più tanto ai Toscani...
Anche il Granduca non piace più tanto ai Toscani…

PISTOIA. Tra incontri pubblici e cene, gli appuntamenti elettorali diventeranno da qui a un mese sempre più fitti e pressanti.

Il Presidentissimo Enrico Rossi, dopo le sassate di Bonelle (vedi qui), tornerà in visita a Pistoia, sperando in un clima più accondiscendente – di solito Pistoia gli stende guide rosse per terra…

Questa volta però niente incontri e dibattiti pubblici, meglio andare sul sicuro e ripiegare in una più controllabile cenetta a lume di candela con i suoi pari.

Lo farà mercoledì 6 maggio alle 20:30 a Ponte alle Tavole, nido del Pd, in compagnia dei candidati Pd pistoiesi al Consiglio Regionale. Tutti? O solo alcuni…? Qui l’annuncio dell’evento sulla pagina facebook del coordinamento provinciale Pd di Pistoia.

Forse sono casi sporadici, fatto sta che comitati e liberi cittadini sempre più si coalizzano in piccoli gruppetti e, a viso aperto, affrontano senza remore nel campo dell’avversario i “reggenti del potere”, con argomenti spesso inoppugnabili.

I recenti incontri sulla sanità, quali quello sopracitato di Bonelle, il più recente dibattito pubblico di Bibbiena (vedi qui) oppure le visite elettorali di Massimo Baldi in montagna (vedi qui e qui), confermerebbero questa inarrestabile tendenza.

Le cene elettorali dovrebbero mettere al riparo i candidati da impreviste e poco gradite contestazioni a base di domande. Perché i candidati non vogliono rispondere: vogliono solo essere eletti e mandati a prendere 10-13mila euro mensili per 5 anni (= almeno  600mila €, ossia 1 miliardo e 200 milioni circa delle vecchie lire!).

A giudicare però da quanto successo in un simile appuntamento a Prato, i rischi non sono del tutto scongiurati.

Quando Enrico Rossi va cena... e arrivano anche i comitati No Areoporto e No Inceneritore
Quando Enrico Rossi va cena… e arrivano anche i comitati No Areoporto e No Inceneritore

In un video postato su YouTube, il comitato “Mamme no inceneritore” e alcuni cittadini documentano il prima e il dopocena del Presidente della Regione Toscana in un circolo Arci di Prato, la sera del 28 aprile scorso.

Enrico Rossi non gradisce  e più della salute pubblica si mostra preoccupato per la cattiva digestione rovinàta ai suoi commensali… Eppure dovrebbe abituarsi, se è un vero democratico.

Buon divertimento!

Quando Enrico Rossi va cena… e arrivano anche i comitati No Areoporto e No Inceneritore

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento