“LE MAPPE DEL SOGNO”, IN VIAGGIO CON IPPOLITO DESIDERI

Ippolito Desideri. Annullo postale vaticano
Ippolito Desideri. Annullo postale vaticano

PISTOIA. Trecento anni sono passati da quel 18 marzo dell’anno 1716 quando lo straordinario gesuita pistoiese Ippolito Desideri arrivò, al termine del suo lungo viaggio, alla città di Lhasà, capitale – come ebbe a scrivere nella sua particolareggiata relazione – del terzo e Massimo Thibet.

Così, per festeggiare e onorare un tale illustre, intraprendente, concittadino, primo studioso occidentale del buddhismo, precursore del dialogo e dell’incontro fra popoli lontani e tradizioni diverse, Orecchio Acerbo, tanto in contatto con i bambini da condividerne la passione per i viaggi avventurosi ai confini quasi quasi delle 20 mila leghe sotto il mare, avvia un progetto che, fra le sue molteplici finalità, annovera anche quella di sollecitare nei bambini e nei loro genitori il piacere dell’incontro e del confronto con culture diverse, ascoltandone le peculiarità di religioni, costumi, abitudini, e appassionandoli al fascino delle differenze e della conoscenza dell’altro, del diverso da sé.

Il laboratorio “Le mappe del sogno” si avvarrà di un mappamondo con indicato il viaggio di Ippolito Desideri, nonché di un power point con le immagini delle tappe più significative del viaggio stesso. I bambini ascolteranno alcuni brani tratti dalle avventure di Ippolito Desideri, dopo di che muniti di grandi fogli, colori, cartoncini e stoffe cangianti, progetteranno la mappa del loro viaggio, fantasticando su pagine risuonanti di pura poesia: quelle stilate in viaggio dal Desideri…

Faranno, quindi, da sottofondo al loro lavorio storie di grossissimi e lunghi denti d’elefante, d’oro, d’argento e d’ambra nera, moltitudini di schiavi venduti in piazze d’oriente; caccie alle tigri, storie di marinai; storie di lingue più disegnate che scritte, animali randagi, mercati di ogni cosa e di ogni dove…

L’iniziativa è gratuita e rivolta ai bambini dai cinque agli undici anni. La prenotazione è obbligatoria al numero 366.7057587 o alla mail orecchioacerbopistoia@gmail.com. Il numero massimo di partecipanti è di 12 bambini.

[associazione culturale orecchio acerbo]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento