LE SCUOLE PARITARIE ASPETTANO I SOLDI TRASFERITI DALLO STATO ALLA REGIONE

Scuole paritarie in crisi
Scuole paritarie in crisi

FIRENZE. “Con decreto ministeriale, l’8 maggio scorso sono stati trasferiti dallo Stato alla Regione Toscana 9,2 milioni di euro a favore delle scuole paritarie ed acquisiti con delibera al bilancio regionale in data 18 maggio. Per via del Patto di stabilità questi soldi non sono stati ancora redistribuiti alle scuole, molte delle quali, da mesi, non sono in grado di pagare gli stipendi agli insegnanti e ai dipendenti”.

A denunciare questa incresciosa situazione è il consigliere regionale della Lega Nord Jacopo Alberti che si è preso a cuore le molteplici segnalazioni che gli sono pervenute dal mondo delle scuole paritarie dove lavorano migliaia di persone.

“Non è possibile fare bilancio sulle spalle dei lavoratori, in particolare di quelli che operano nella scuola e che svolgono una funzione sociale primaria – osserva Alberti –, per cui è fondamentale che la Regione si attivi immediatamente per sbloccare ed erogare queste risorse, peraltro già disponibili nelle proprie casse, prima che inizi il nuovo anno scolastico”.

Alberti annuncia la presentazione di un’interrogazione urgente qualora nel giro di poche settimane la situazione non dovesse sbloccarsi.

[lerga nord – toscana]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento