lecceto e dintorni. LEGAMBIENTE IN RICOGNIZIONE SULLE COLLINE DI QUARRATA

Era quì che stava una fonte? Forse era coperta da una pubblica servitù?

QUARRATA. Il presidente di Legambiente di Quarrata/Agliana Daniele Manetti è salito a Buriano e ha — finalmente aggiungiamo noi — visitato i luoghi della contesta, cioè via di Lecceto e dintorni.

Manetti, accompagnato da un collaboratore ha incontrato alcuni residenti e anche il principale protagonista della denuncia di usurpazione, stupro e stravolgimento dei luoghi, Edoardo Bianchini.

Via di Lecceto ha delle strisce gialle che ne indicano la natura di strada “vicinale” di pubblico uso, che dunque non può essere recintata o interrotta, in nessuna parte, piazzole incluse

La ricognizione è stata in lungo e largo: sono state esaminate le evidenze dei “cartelli scomparsi”, le lunghe cancellate (ma non vi è la tutela paesaggistica?), la demolizione di storici lavatori o fontane, le recinzioni dei parcheggi privati e quant’altro ancora si è letto su questi schermi, da oltre tre mesi.

Manetti è molto impegnato e per questo ha richiesto tutto questo tempo per fare una ricognizione e così qualificare la fondatezza delle contestazioni accompagnate da ricche fotografie e si è riservato di ritornarci con la solita bandiera gialla di Legambiente, quella che usa solitamente per segnalare discariche abusive o esondazioni dell’Ombrone.

Il muro e la recinzione in metallo sono permesse nelle zone a “tutela ambientale”? Chi le ha autorizzate?

Ci ha detto che preferisce non esprimersi sulle circostanze che ha visto e toccato con le sue mani, ma ha considerato però che via di Lecceto (sì una via privata, ma con una servitù di pubblico servizio) sarebbe una bella palestra didattica per accompagnare i ragazzi delle scuole medie e così presentare loro un angolo delle belle colline che dovrebbe essere tutelato e impartire a loro gli essenziali rudimenti di educazione civica.

Il palo ha un buco: era il cartello con l’avviso di una area sottoposta alla tutela ambientale.

Aspettiamo la seconda visita nel magico bosco di lecci dietro Buriano e, sicuramente, saremo presenti, con le nostre carte e macchine fotografiche.

Alessandro Romiti

[alessandroromiti@linealibera.info]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email