LEGAMBIENTE A GIURLANI: «VALORIZZIAMO INSIEME IL TERRITORIO»

Ululone appenninico  [foto Marta Biaggini]
Ululone appenninico [foto Marta Biaggini]
PESCIA. Maurizio Del Ministro, per Legambiente Valdinievole, ha scritto al Sindaco Giurlani:

Al Sindaco del Comune di Pescia, Oreste Giurlani
All’Assessore allo sviluppo economico, Barbara Vittiman
All’Assessore all’ambiente, Marco Della Felice

La presente per porre di nuovo alla vostra attenzione la necessità di promuovere politiche di tutela e valorizzazione del patrimonio naturale esistente nel comune di Pescia.

Da anni il nostro circolo sta proponendo di attivare in tutta la Valdinievole politiche di tutela e valorizzazione dell’importante patrimonio naturale che c’è (il Padule di Fucecchio, il colle di Monsummano, il Parco delle Panteraie, l’alta valle del Pescia, i colletti di Veneri etc.), questo perché il tutelare la natura è un valore in sé, ma anche perché potrebbe servire a fare ripartire l’economia nel nostro territorio in modo assolutamente sostenibile.

L’attrattiva che potrebbe rappresentare il nostro patrimonio naturale finalmente tutelato e valorizzato, insieme all’importante patrimonio storico, architettonico, ai piccoli e stupendi borghi della Valdinievole, alle Terme, potrebbe davvero rappresentare il petrolio del nostro territorio, e in momento di fortissima crisi come questo una delle poche soluzioni alla drammatica disoccupazione giovanile.

San Quirico in Valleriana
San Quirico in Valleriana

Certamente le politiche di tutela e valorizzazione del territorio dovrebbero essere fatte a livello consortile per essere efficaci, ed abbiamo verificato come sia difficilissimo se non impossibile fare questo in Valdinievole, ma Pescia è storicamente e nei fatti uno dei comuni più importanti di questa area e potrebbe (dovrebbe) cominciare a tutelare, promuovere, valorizzare il suo territorio e specialmente i Colletti di Veneri e l’Alta Valle del Pescia ed esattamente la zona di Croce a Veglia-Case Giannini che è bellissima, ricca di eccellenze naturalistiche e dove è stato anche trovato il rarissimo Ululone, e che dovrebbe, come proponiamo da anni, diventare un’area protetta.

Ricordiamo che da un recente studio delle università di Cambridge e Princeton le aree protette di tutto il mondo hanno circa 8 miliardi di visitatori all’anno di cui l’80% in Europa, e produrrebbero 600 miliardi di dollari di fatturato all’anno.

Il nostro Circolo è disponibile a collaborare se vi interessa davvero iniziare un percorso virtuoso di tutela, valorizzazione, promozione del territorio, siamo seduti sopra un tesoro di cui si è persa la chiave, cerchiamola, troviamola.

Saluti.

Maurizio Del Ministro
Presidente Circolo Legambiente Valdinievole

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT64H0306913834100000008677 su Intesa San Paolo Spa - Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento