legambiente quarrata. ANCHE A MONTALE UN ANALIZZATORE DI POLVERI FINI

A Stazione di Montale un analizzatore di polveri fini

MONTALE—QUARRATA. Ieri presso la chiesetta di Stazione di Montale a seguito di un accordo tra Legambiente Quarrata e il parroco don Enzo Benesperi è stato installato sul tetto dell’edificio un analizzatore Cnr-Ino per il rilevamento delle polveri sottili Pm 2,5.

“Questo analizzatore, simile a quello in funzione da tempo in prossimità dell’incrocio di Olmi – ha spiegato Daniele Manetti, presidente di Legambiente Quarrata – è pur sempre sperimentale ed inizierà a fornire i propri dati entro la fine della prossima settimana.

L’analizzatore delle polveri sottili

È in grado di rilevare la concentrazione delle polveri fini Pm 2,5 (le più pericolose e micidiali), la temperatura, l’umidità e la direzione del vento ogni cinque minuti e consente di ricevere i dati tramite una applicazione sullo smartphone o sulla propria carta sim-card”.

“Abbiamo scelto di installare l’analizzatore sul tetto della chiesa in quanto l’edificio religioso si trova alla giusta distanza dall’inceneritore di Montale.

Il nostro analizzatore prodotto dal Cnr è a 100-150 metri dagli analizzatori di Arpat e questo permetterà di confrontare i dati raccolti dai due strumenti. La chiesa di Stazione – precisa Manetti – è inoltre circondata da campi e non ci sono ostacoli alti e quindi si presta benissimo per le analisi che abbiamo in programma.

Riteniamo importante mettere a disposizione i risultati analitici e sperimentali dell’analizzatore al fine di migliorare la qualità dell’aria della nostra zona”.

[Andrea Balli]

 

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento